come scegliere la stufa

Il freddo ormai  sta per arrivare e se il vostro appartamento non è  dotato di termosifoni o più moderne stufe a pellet , dovreste  cominciare ad orientarvi nella scelta della stufa giusta, per non farvi trovare poi impreparati! In commercio possiamo trovare tantissimi modelli e  tipologie  di  stufe, più o meno  economici, sia per  quanto  riguarda la  stufa stessa, che i  consumi, pertanto  scegliere il giusto modello non sempre è  semplice. Cerchiamo di capire insieme allora come scegliere la  stufa:

partiamo dal presupposto che le migliori  stufe  sul mercato  sono quelle  a pellet e quelle  a gas, ma  entrambe presentano degli inconvenienti, il primo è legato al prezzo, spesso elevato, il secondo è  che bisogna prevedere delle opere in muratura e lavori tecnici, affinchè  scarichino all’ esterno dell’ abitazione. Per quanto riguarda le  stufe  a gas in particolare, c’è anche  chi scegli  e consiglia  di tenerle  comunque in appartamento, ma in realtà non è il massimo per la  salute, quello che andremmo a respirare. Probabilmente è meglio orientarsi sulla  scelta di  stufe  elettriche, queste hanno un costo anche molto basso, anche  se i consumi sono lievemente maggiori, ed hanno il vantaggio di non inquinare.

Molto economiche sono le stufe cosiddette alogene, sia per l’acquisto  che per il consumo energetico, lo stesso discorso vale per le lampade al quarzo. Molto valide al  fine di riscaldare una stanza della vostra casa sono le stufe elettriche ad infrarossi, queste rispetto alle  altre sono appena più care, ma in termini  di efficienza e di calore che  riescono ad apportare, esse  sono davvero ottime.  Infine, se amate il design, oltre che il comfort, potreste anche orientarvi sull’ acquisto  dei cosiddetti finti camini, questi, pur essendo elettrici o al bioetanolo, esteticamente ricordano molto i veri camini a legna, oltretutto  spesso hanno delle forme davvero insolite e  di design.