Come scegliere le piastrelle per il bagno

Il bagno è un ambiente della casa dove trascorriamo gran parte della nostra giornata, infatti è proprio qui che ci rechiamo per questioni primarie, ci laviamo prima di correre al lavoro o dopo l’ attività fisica, o semplicemente quando ci prepariamo un bel bagno caldo per rilassarci dopo un’ intensa giornata. Quando di  acquista una casa e desideriamo ristrutturare il bagno, oppure se nella nostra toilette abbiamo una perdita importante e quindi siamo “costretti” a  fare dei lavori che interessano soprattutto la pavimentazione di questo ambiente, o semplicemente se avete voglia di rinnovare il look alla  vostra toilette, è giusto infatti che anche “l’ occhio voglia la sua parte”, vediamo insieme allora, come scegliere le piastrelle del bagno:

Innanzitutto evitate assolutamente di mettere per la pavimentazione del bagno il parquet o la moquet, si rovinerebbero infatti in un men che non si dica, grazie alla grossa presenza di umidità e condensa che si crei in quegli ambienti oltre ad essere anche antigienico.  Sono da evitare anche le piastrelle “rugose” i quanto potrebbero dar vita a rovinose cadute, soprattutto se siamo a piedi nudi, ed anche il questo caso, lo sporco sarebbe più difficile da pulire e potrebbe annidarsi tra le venature delle vostre nuove piastrelle. Per quanto riguarda i colori, tranne se si tratta di un bagno molto grande, preferite sempre i colori chiari a quelli scuri, in modo tale che gli ambienti sembrino più grandi in quanto i colori chiari “espandono” gli ambienti, quelli scuri invece li rimpiccioliscono, l’ ideale sarebbe una tonalità azzurrina oppure beige in quanto se è vero che il bianco fa apparire gli ambienti più grandi è anche vero che si sporca molto più facilmente di altri colori. I toni dell’ azzurro, del verdino o del verde acqua, sono probabilmente quelli più utilizzati in sala da bagno in quanto riportano alla mente l’ idea di freschezza che deve trasmetterci questo ambiente della casa.