Come scegliere un portatile

Notebook, tablet, smartphone ecc.. ormai sono parte integrante della nostra vita, un’ interfaccia sul mondo alla quale è davvero difficile, se non impossibile rinunciare. Se non si è esperti o aggiornati sulle varie caratteristiche, la scelta può essere davvero complessa. Nel caso specifico del pc portatile,  vi sono alcuni aspetti da considerare se non vogliamo fare un acquisto non adatto alle nostre esigenze, vediamo pertanto come scegliere un portatile:

il primo fattore da considerare sono le dimensioni, infatti se un notebook da 10- 12 pollici andrà bene per un utilizzo non professionale e se non avete l’ esigenza di masterizzare dei DVD, se invece necessitate di un notebook per un utilizzo professionale e magari siete esperti di grafica, dovrete scegliere invece un modello almeno da 13-17 pollici, anche perché se lo utilizzate per lavoro, a lungo andare la vista con uno schermo troppo piccolo potrebbe risentirne. Poi dovrete chiaramente tenere in considerazione le prestazione del pc portatile in base all’ utilizzo che intendete farne. Per un utilizzo basico e non per lavoro, il processore dovrà essere dual-core, poi 4 GB di RAM e 350-500 GB di ROM potranno bastare. Se invece vi occupate di grafica oppure è un pc che vi serve per lavoro optate per almeno per 6/8 BB di RAM e la scheda video dovrà avere memoria a  parte. Queste finora elencate sono le caratteristiche imprescindibili, ma vi sono anche altri fattori da poter considerare, la tastiera ad esempio, se ha i tasti troppo vicini, potrebbe essere scomoda, il portatile poi è dotato di touchpad, che per molti potrebbe risultare scomodo, l’ acquisto di un mini-mouse si rivela in questi casi molto confortevole. Anche l’ estetica del vostro pc portatile è importante, infatti, se è vero che una superficie lucida è più bella esteticamente, è anche vero che le impronte digitali e lo sporco, saranno notevolmente più visibili, preferite quindi una superficie in alluminio, che oltretutto è anche meno sensibile al calore.