come scegliere un proiettore

Prima di scegliere un proiettore è bene avere le idee chiare su qual è l’uso che volete farci. Capito questo cominciate a comprendere la prima divisione principale tra proiettore LCD-Liquid Crystal Display, e proiettore DLP-Digital Light Processing.

Sono due tecnologie ottime ma che tuttavia hanno delle differenze:

La tecnologia LCD, emette una luce più chiara rispetto alla tecnologia DLP, e questo permette di ottenere una saturazione del colore migliore. Però ha lo svantaggio che può risultare visibile la pixelazione (come una specie di reticolo sotteso all’immagine).

La tecnologia DLP offre una saturazione del colore inferiore all’LCD ma un maggiore contrasto del colore e la più alta differenza di luminosità tra bianco e nero. Ha il difetto, per fortuna visibile solo agli occhi più sensibili di avere una velocità insufficiente nella rotazione dei colori il che provoca un effetto detto arcobaleno.

Passiamo ora a valutazioni più semplici, alla portata anche dei meno esperti, come lo spazio a disposizione e il peso. Cosa ne dovete fare? Ritorniamo alla domanda iniziale…

Dovete appoggiarlo su un mobile? Appenderlo al soffitto o portarlo sempre a spasso con voi? Se ci pensate bene, la dimensione e il peso fanno la differenza in certe condizioni e potrebbero anche essere i fattori di valutazione principalmente determinanti.

Rimaniamo in tema e inseriamo un’altra caratteristica da tener bene in considerazione, ossia la risoluzione.

Mantenevi su una risoluzione bassa tipo 800 x 600 pixel se questo strumento vi serve per proiettare delle presentazioni in PowerPoint in un ambiente ristretto quale può essere un aula universitaria, una sala riunioni o un ufficio.

Scegliete invece uno strumento con una risoluzione maggiore, almeno 1024 x 768 pixel o meglio 1280 x 1024 pixel se invece dovete proiettarci dei films o dei documentari.

È dalla risoluzione che dipende principalmente la qualità delle immagini.

Infine esistono dei calcoli da fare per valutare la capacità di risoluzione dell’immagine a seconda della distanza alla quale è posizionato lo strumento. Se già sapete dove andrà collocato lo strumento e dove dovrà proiettare le immagini, calcolate la distanza e considerate anche questo aspetto nella scelta prima dell’acquisto.

Non ci resta che augurarvi buona visione!