Come sciogliere il cioccolato

Il cioccolato è sicuramente uno degli ingredienti principi della pasticceria, ecco perché è necessario “maneggiarlo” con cura, al fine di non guastarne il sapore. Una delle operazioni più semplici, ma anche più comuni, è quella di sciogliere il cioccolato, un procedimento da fare, però, con la massima cura e attenzione.

Quando si scioglie il cioccolato, ci sono una serie di fattori ai quali prestare attenzione, se si vuole ottenere la giusta consistenza.

Come prima cosa, non fate mai sciogliere il cioccolato a contatto diretto con la fonte di calore, ma cercate sempre di utilizzare il fumo del vapore. Altra cosa importante è di non mettere mai il cioccolato a elevate temperature, a meno che non si voglia gustarne il gusto con uno spiacevole retrogusto di bruciato. Allo stesso modo, cercate di non far mai entrare in contatto il cioccolato con l’acqua e questo per evitare che sul cioccolato si formi una patina che ne compromette il sapore.

 

Come sciogliere il cioccolato: le tecniche

Uno dei modi più semplici e comuni per fondere il cioccolato è a bagnomaria.

Come prima cosa bisogna tritare il cioccolato quanto più finemente possibile, poi prendete una pentola di alluminio versateci all’interno dell’acqua e poi il cioccolato tritato e mettete tutto sul fornello a fiamma bassa.  Cominciate a mescolare e continuate sino a quando il cioccolato non comincia a sciogliersi; quando il cioccolato si sarà completamente fuso potete togliere il pentolino dal fuco e cominciare a lavorare il cioccolato con una spatolina.

Un’altra tecnica per sciogliere il cioccolato è il microonde; anche in questo caso dovete sminuzzare il cioccolato, riporlo poi in un contenitore adatto al microonde e mettere tutto all’interno del fornetto; a questo punto non vi resta che impostare il microonde sul programma base, quindi a potenza media, lasciar cuocere per circa 30 secondi e poi togliere la ciotola dal microonde. Se il cioccolato non si è completamente fuso, potete riporlo nuovamente nel microonde  per altri 30 secondi; diciamo che in linea di massima il tempo di fusione al microonde dipende molto dallo spessore della ciotola che avete utilizzato. Per quanto concerne le temperature, tenete a mente che il cioccolato fonde a circa 50°, temperatura che potete monitorare anche servendovi di un termometro.

Nel caso in cui volete fondere il cioccolato con altri ingredienti, ricordate che la quantità di questi altri ingredienti deve essere abbastanza elevata e che tali ingredienti devono essere utilizzati caldi ma mai bollenti. Per la fusione del cioccolato con altri ingredienti potete poi procedere con uno dei metodi precedentemente indicati.

 

Come sciogliere il cioccolato: qualche suggerimento

Quando mescolate il cioccolato non fatelo mai con troppo vigore, in quanto così facendo potete rischiare che si incorpori una quantità eccessiva di aria, rendendo così il vostro cioccolato troppo molle quando è caldo e troppo duro una volta raffreddato. In ultimo ricordate di non utilizzare mai spatole o cucchiai di legno per mescolare il cioccolato, in quanto questo materiale ne compromette il sapore e favorisce la formazione di bolle sulla superficie.