Come scurire un mobile

Arredare una casa non è proprio semplicissimo  e nonostante magari abbiamo girato diversi negozi prima di acquistare  i nostri mobili, può succedere che non ci piaccia più il colore o che ci stufi subito. Questo può capitare soprattutto se si opta per dei colori originali che al momento possono apparirci come irresistibili, per poi finire per stancarci di li a poco. Bene c’ è qualcosa allora che possiamo fare per rimediare a  questo inconveniente senza dover cambiare tutti i mobili da capo?

Una  soluzione molto pratica è sicuramente quella di rivolgersi ad un falegname  o un restauratore, ma  ahimè, i costi possono arrivare ad esser davvero proibitivi, al punto che forse conviene acquistarne di nuovi. Cosa fare allora?  Vediamo insieme come scurire un mobile:

un prodotto molto efficace, in grado di scurire il vostro mobile è la Terra di Cassel, un pigmento naturale in grado  di render più scuro il legno, senza però coprirne  le venature caratteristiche di questo materiale. Questo pigmento è venduto in pietrine da sciogliere in acqua bollente, più ne metteremo, più scuro sarà il colore finale ottenuto, anche quasi nero. I colori più diffusi che troviamo in commercio sono il noce, l’ ebano ed il  mogano. Se il vostro mobile dovesse però esser molto delicato o eccessivamente poroso, si consiglia di optare per la stesura di una prima mano di  prodotto  turapori, in modo tale che non assorba troppa  acqua. Poi potrete stendere il vostro prodotto con l’ aiuto di un pennello. Non spaventatevi se il colore inizialmente dovesse apparirvi rossastro o comunque non soddisfarvi, le tinture naturali infatti, necessitano di più strati per l’ ottenimento di un risultato soddisfacente.   Lasciate poi asciugare il prodotto e controllate poi se necessita di rifiniture, sfoggiate poi ilo vostro nuovo colore dei mobile!