come sfruttare il succo di limone

Se avete un albero di limoni e volete coglierli tutti prima che marciscano non vi preoccupate su come sfruttarli a pieno. Prima di tutto è bene sapere che potete conservare separatamente buccia e succo per un almeno un anno, come? Sbucciateli con un pelapatate senza prendere la parta bianca poi riponete le bucce su una teglia ricoperta da un foglio di carta forno e mettetele in forno a 160° per un’ora. Le bucce dovranno risultare secche al tatto, se occorre tenetele più tempo. Un volta pronte fatele raffreddare e poi frullatele, ne ricaverete una polvere molto profumata che potrete conservare in un recipiente a chiusura ermetica in un logo asciutto. Vi sbalordirà il persistere del profumo. Questa polvere oltre ad essere adatta a numerose
preparazioni, dolci, pollo, patate, ecc… può essere utilizzata per fare del sale aromatico (idea regalo molto carina) o come profumo per ambienti e cassetti magari miscelato con della menta essiccata. I limoni sbucciati andranno premuti e il succo ripartito in contenitori da ghiaccio e poi congelato. Ogni volta che vi occorre del limone vi basterà prendere un cubetto e lasciarlo scongelare. Potete utilizzare anche la restante parte per la pulizia della casa e del corpo. Per pulire le pentole utilizzate una metà del limone premuto, aggiungeteci del sale o del bicarbonato di sodio e strofinate la pentola,
andranno via tutti i residui di grasso, cibi e odori. È l’ideale anche per pulire il cestello della friggitrice. Con un’altra metà strofinate il pino cottura e il lavello, il limone ha un forte potere anticalcare ed eliminerà tutte le macchie d’acqua (adatto anche per doccia e bagno) Per una lavastoviglie sempre splendente lasciate due metà limone di quello da cui avete ricavato il succo e sostituite ogni 3-4 lavaggi. Le stoviglie saranno più lucide, la lavastoviglie più pulita e il profumo che si spigionerà ogni volta che la aprite farà invidia tutte le vostre amiche. Infine con un altro residuo di limone strofinatevi le unghie. Il limone oltre pulirle e lucidarle le renderà forti e resistenti.