Come si balla il tango

Il tango, da sempre, è uno dei balli tra i più sensuali, romantici e soprattutto difficili da imparare. Nato in Argentina agli inizi del ‘900 come musica popolare, ha poi raggiunto il suo massimo splendore intorno agli anni ’30 e ’40. A differenza di altre danze, esso non è solo qualcosa da eseguire attraverso dei movimenti del corpo, ma è una vera e propria esperienza sensoriale, che comincia nel momento in cui la musica e il ritmo si sentono scorrere all’interno del fisico e dell’anima. E’ ovvio, che per poter muovere i primi passi in questa disciplina sia necessario conoscere almeno quali siano i passi basilari, che potrete apprendere di seguito continuando a leggere la nostra miniguida.

I 5 Passi base

Prima di iniziare a ballare con un compagno, devi avere la padronanza di come si eseguono i 5 passi principali, soprattutto se sei tu a guidare l’altra persona

Avanti con il piede sinistro

Avanti con il destro

Avanti con il sinistro

Un passo a destra con il piede destro

Unisci i piedi. Muovi il sinistro fino a raggiungere il destro.

 

Nel caso in cui sei tu quello ad essere guidato i passi saranno i seguenti:

Indietro con il piede destro

Indietro con il sinistro

Indietro con il destro

Un passo a sinistra con il piede sinistro

Unisci i piedi, muovi il piede destro fino a raggiungere il sinistro.

 

Consigli utili

Come abbiamo già detto prima, il tango è un ballo di difficile apprendimento, per cui qualora decidessi di iscriverti ad un corso, informati sulla bravura ed esperienza degli istruttori e mettili alla prova prima di sceglierne uno. Verifica se tra voi c’è il giusto feeling e punta ad un insegnante che sia perfettamente preparato su tutti i principali stili di tango argentino: Salon, Apilado (o Milongero) e Tango Nuevo.