Come si costruisce una casa

Oggi giorno il mercato immobiliare è in ribasso pertanto chi deve vendere una casa, se ci riesce, potrà guadagnare meno di quello che è il valore effettivo dell’ immobile, chi invece deve acquistare una casa, può in questo momento storico essere avvantaggiato in quanto ha la possibilità di acquistare un’ appartamento ad un prezzo che fino a qualche anno fa era impensabile, pertanto chi decide di costruire una casa da zero è in minoranza, però i vantaggi di vedere un lavoro finito che è stato progettato nei minimi dettagli è senza dubbio più soddisfacente. Vediamo allora nel dettaglio come si costruisce una casa:

la prima fase che gli esperti del settore devono mettere a punto è quella della progettazione, una casa infatti per essere stabile e sicura deve tener conto di tutta una serie di normative e tecniche, inoltre, solo mettendo a punto un progetto è possibile determinarne i costi ed effettuare eventuali cambiamenti che potrebbe proporre l’ acquirente finale e che potranno essere attuati compatibilmente con le normative vigenti e la fattibilità tecnica. Dopo la fase di progettazione, se il progetto è fattibile e l’ acquirente può sostenerne i costi si passerà all’ attuazione pratica dei lavori che cominceranno sempre dalla costruzione delle fondamenta, le quali sono fondamentali per sostenere la casa e per disperderne il peso nel terreno. A tal proposito le fondamenta saranno diverse ( metodo plinti, platea o a pali) a seconda del tipo di terreno sul quale si intende costruire. Dopo aver impiantato le fondamenta si passa alla costruzione dei pilastri i quali andranno posti sopra alle fondamenta, i pilastri poi, a loro volta saranno tenuti uniti dalle travi, poi verranno posizionati i solai, i quali ricoprono i vari piani della struttura. A questo punto viene costruito anche il tetto, che potrà essere un vero e proprio piano, spiovente e ricoperto dalle tegole oppure a terrazza.