Come si cucinano i fagiolini

I fagiolini ( phaseolus vulgaris), sono baccelli immaturi di fagiolo, i quali vengono mangiati, a differenza di altri legumi, interamente, dopo la cottura, inoltre si differenziano dagli altri legumi anche per il basso contenuto proteico e calorico. I fagiolini sono ricchissimi di acqua ( 90%), pertanto sono più simili a degli ortaggi che a dei legumi, essi sono altresì ricchi di fibre, sali minerali, vitamine, come accennato in precedenza, sono ideali per una dieta ipocalorica in quanto i fagiolini apportano soltanto 18 Kcalorie per 100 gr. Ed anche il contenuto di carboidrati è bassissimo, se ne consiglia pertanto il consumo non solo a coloro che devono dimagrire, ma anche ai diabetici, visto lo scarso contenuto di glucidi. Inoltre contenendo tante fibre, i fagiolini sono consigliati anche per regolarizzare l’ equilibrio intestinale. Vediamo nel dettaglio allora come si cucinano i fagiolini:

I fagiolini sono molto saporiti pertanto non necessitano di particolari condimenti o cotture, in quanto rischieremmo soltanto di rovinarli, inoltre dal momento che hanno pochissimi grassi e pochissime calorie, sarebbe un peccato, snaturare la sua caratteristica andandolo a condire con sughi e/o condimenti eccessivamente grassi e pesanti. Cominciamo allora a preparare i nostri cornetti (come vengono altresì definiti in alcune regioni d’ Italia) lavandoli con cura sotto il getto dell’ acqua, poi andateli a a scolare ed asciugare ed aiutandovi con un coltello, o con le vostre stesse mani, eliminate le due estremità dei fagiolini ed il filamento che le tiene unite. Nel frattempo riempite una pentola capiente con dell’ acqua e portatela sul fuoco, quando questa comincerà a bollire, salate l’ acqua e tuffatevi i fagiolini e lasciateli cuocere per circa mezzora, quindi scolateli con cura e lasciateli raffreddare all’interno di un piatto da portata, quindi conditeli con un goccio d’ aceto balsamico ( o limone) ed olio extra-vergine di oliva ed un pizzico di sale. In alternativa potreste condire i vostri fagiolini sbollentati con un sughetto molto leggero, preparato con il pomodoro fresco cotto per pochissimo tempo, in questo modo vi manterrete leggeri e non altererete le proprietà degli ortaggi che andate a mangiare.