Come si cucinano i totani

I totani insieme alle seppie ed ai calamari sono tra i molluschi cefalopodi più amati nella cucina di tutto il mondo. I totani in realtà sono abbastanza diversi dalle seppie ma molto simili ai calamari, con la differenza che i totani in realtà sono molto più economici, pertanto se desiderate preparare un succulento pranzetto a base di pesce ma volete risparmiare, potrete tranquillamente optare per questa scelta e nessuno noterà la differenza, anche perchè i due molluschi, si differenziano soltanto per la pinna ( il calamaro ha la pinna a forma di rombo ed il totano triangolare). Ad ogni modo se anche voi desiderate preparare delle deliziose pietanze di mare, vediamo insieme come si cucinano i totani:

possiamo acquistare i nostri cefalopodi sia freschi, direttamente dal nostro pescivendolo di fiducia, oppure congelati, ma in entrambe i casi prima di cucinarli dovremo dedicarci ad un’ attenta pulizia, i totani infatti, vivendo sui fondali ed avvinghiando le proprie prede con i tentacoli potrebbero essere sporchi o rilasciare tracce di sabbia. Procedete quindi sciacquandoli più volte sotto il getto dell’ acqua fredda ed insistete principalmente lungo i tentacoli. Ora quindi potrete tirar via il capo, staccandolo dal resto del corpo. Attraverso questa operazione, riuscirete agevolmente anche a staccare le interiora che chiaramente non vanno mangiate. Se volete potete gettar via anche la sacca che contiene l’ inchiostro oppure riutilizzarlo. Con l’ aiuto delle forbici poi eliminate gli occhi e l’ osso centrale, poi a seconda di come intendete cucinarli potrete tagliarli, se ad esempio desiderate preparare una bella “calamarata” anche se si tratta di totani o friggerli a forma di anellini, dovrete semplicemente tagliarli verticalmente, poi dopo aver terminato, risciacquate tutto abbondantemente. A questo punto potete preparare un bel sughetto facendo soffriggere l’ aglio nell’ olio, poi vi unirete il passato di pomodoro ed i totani, poi lascerete insaporire ed aggiungerete un trito di prezzemolo. Con questo delizioso sugo potrete condirci la pasta o preparare un bel risotto.