come si cucinano le foglie di broccolo

Le foglie  di broccolo erroneamente, di solito vengono gettate via, per poi utilizzare il fiore della pianta nelle nostre ricette. In realtà queste foglie sono ricche di vitamine, in particolare di vitamina   A, e C,  aiutano  quindi a migliorare il nostro sistema immunitario e ad evitare i malanni di stagione, oltretutto sono buonissime e sono perfette per l’  alimentazione  di coloro i quali sono a  dieta e tengono alla  salute. Se anche voi allora vorreste prepararle, ma non ci avete mai pensato, non vi resta che provarle! Scopriamo insieme allora come si cucinano le foglie di broccolo:

cominciate a lavare le  foglie  dei vostri broccoli, tenendo i fiori da parte, da destinar ad altre ricette, poi senza sgocciolarle, mettetele direttamente in una padella dove avrete fatto soffriggere aglio e peperoncino in abbondante olio d’oliva extra vergine avendo cura di rigirarle di tanto in tanto. Quando saranno ben appassite servitele calde, magari con una  spolverata di parmiggiano. In questo modo avrete ottenuto un contorno semplice  ed umile. Se invece desiderate arricchire il piatto, in padella aggiungetevi anche delle patate tagliate a  tocchetti, precedentemente lessate.

Le semplici foglie rosolate in padella, magari possono essere utilizzate anche per farcire deliziose pizze, rustici e focacce e per un tocco in più potreste aggiungere uvetta e pinoli o uvetta edolive, per smorzare un pò il loro retrogusto amarognolo.

Se siete a  dieta, potrete anche procedere in maniera diversa per la cottura. Potreste o sbollentarli in acqua bollente salata, o cuocerli a  vapore, oppure, mettere a  riscaldare una pentola, poi, dopo aver lavato le  foglie, ancora grondanti d’  acqua, fatele appassire in pentola, mettendo subito il coperchio. Quando saranno pronte, scolerete l’  acqua in eccesso e condirete con succo di limone, sale ed olio extra vergine d’ oliva  a crudo, ottenendo così un contorno delicato e salutare.