come si cura la toxoplasmosi

La toxoplasmosi è  malattia dovuta all’ infezione da toxoplasma gondii, che generalmente non da particolari  segni della  sua presenza, in compenso, una volta contratta, si resta immunizzati a  vita. Questa malattia non da particolari problemi, se non in gravidanza, dove può essere in realtà molto pericolosa, non per la gestante, ma per il bambino, il quale potrebbe riscontrare anomalie agli occhi ed al cervello. Pertanto, le  donne che già l’ hanno contratta prima  di restare incinte, possono ritenersi fortunate in quanto hanno sviluppato gli anticorpi e  possono stare più tranquille, quelle che invece non l’ hanno contratta dovranno prevenirla con l’ alimentazione adeguata e tenendosi lontane dal terreno e dagli animali per strada. Ad ogni modo la toxoplasmosi è curabile, se pertanto avete messo in cantiere l’0 idea di avere un bambino nel breve periodo e proprio adesso vi siete ammalate di toxoplasmosi, sarebbe imprudente avere un bambino subito in quanto non sareste sufficientemente immunizzate, ragion per cui è bene curarsi prima. Vediamo nel dettaglio allora come  si cura la toxoplasmosi:

la toxoplasmosi in realtà è un’infezione molto frequente, basti pensare che la contrae il 50% della popolazione! Anche se essa è piuttosto asintomatica e spesso confusa con una comune influenza, ad ogni modo  ci  si può curare, una volta diagnosticata, medianti esami di laboratorio specifici  (test IgG-IgM), che in genere vengono effettuati  se si hanno sintomi quali  febbricola e linfo-adenopatia latero-cervicale, oppure, nei casi più gravi, nelle persone immunodepresse, può verificarsi una riduzione del visus laterale, fastidi muscolari persistenti e
stanchezza eccessiva e costante. In questi casi, così come  nella donna incinta che ha contratto la toxoplasmosi,  si somministra, nel primo trimestre la spiramicina, mentre dal secondo trimestre  pirimetamina e sulfadiazinaa l’associazione di pirimetamina e sulfadiazina. Agli individui immuno-compromessi invece, viene fatto somministrare corioretinite.