come si fa la caponata siciliana

La caponata è un piatto siciliano molto sfizioso costituito da verdure fritte condite con una salsa agro-dolce, consumato prevalentemente a Natale, ma amato e preparato anche nel resto dell’ anno. Nonostante il suo sapore intenso e deciso in realtà è costituito da pochi ingredienti ricchi di sapore. Vediamo allora come si fa la caponata:

innanzitutto vi dovrete procurare tutto l’ occorrente per prepararla, vale a dire mezzo kg di melanzane, 300 gr di gambi di sedano, 1 cipolla, 100 gr di olive nere snocciolate, una manciata di capperi, 30 gr di pinoli, 250 gr di pomodori, 25 gr di zucchero, 30 ml di aceto, qualche foglia di basilico sale q.b. ed olio extra-vergine di oliva q.b.

Con tutti gli ingredienti a portata di mano cominciate a preparare la vostra caponata lavando, sbucciando e tagliando a cubetti le melanzane, poi ponetele in un colapasta e cospargetele di sale grosso e lasciate riposare per un ora circa. Nel frattempo mondate il sedano e scottatelo in acqua bollente, quindi tagliatelo e lasciatelo soffriggere in una padella dove avrete messo a riscaldare l’olio extra vergine di oliva, insieme alla cipolla tritata e lasciate cuocere a fiamma bassa, poi aggiungete anche i pinoli, i capperi e le olive denocciolate e lasciate cuocere per 10 minuti circa. A questo punto aggiungete il pomodoro affettato e lasciate cuocere per 20 minuti. Riprendete le melanzane, sciacquatele, strizzatele ed asciugatele, quindi friggetele a parte in olio bollente, poi quando esse saranno belle dorate unite in questa padella il sugo preparato in precedenza, quindi unite lo zucchero e l’ aceto e lasciate cuocere fin quando non sentirete più l’ odore dell’ aceto. A questo punto la vostra caponata potrà esser impiattata e servita con una spolverata di trito di basilico e magari potrà accompagnare una golosa frittura di moscardini, proprio come la servono in Sicilia.