come si fa lo sciroppo di amarene

L’ amarena è un frutto praticamente amato in tutto il mondo per il suo sapore delizioso. Esse oltre ad esser mangiate tal  quali,  si rendono protagoniste  di  golosi dolci, crostate, budini, yogurt, gelati, marmellate e lo sciroppo da tenere sempre pronto per guarnire gelati, sorbetti e torte.  Se anche voi allora desiderate preparare proprio quest’ ultimo in casa, vediamo insieme come fare lo sciroppo di amarene:

per prima cosa procuratevi tutti gli ingredienti necessari per la realizzazione dello sciroppo, ovvero 1 chilo di amarene, 1 chilo di zucchero, due bicchieri di vino bianco, acqua q.b.

Cominciate a preparare il vostro sciroppo di amarene lavando i frutti e privandoli dello stelo, sciacquandole semplicemente sotto il getto dell’ acqua corrente, se ne conoscete la provenienza e siete sicuri che si tratti di un prodotto non trattato, altrimenti mettetele per circa un oretta  a  bagno in acqua e bicarbonato per esser più sicuri che scarichino ogni impurità. A questo punto scolatele ed andate  a rimuovere i noccioli, quindi adagiatele in una pentola le amarene insieme a 2 bicchieri di vino bianco e lasciate cuocere a lungo mescolando spesso. A fine cottura (circa 20 minuti) filtrate il composto e tenetelo da parte. Nel frattempo in un altro pentolino versate un chilo di zucchero con un bicchiere di vino bianco e un pochino d’ acqua e mettete sul fuoco  a  cuocere, quindi unitevi il composto che avete preparato in precedenza e lasciate cuocere ancora mescolando spesso, fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Quando poi il vostro sciroppo di amarene sarà completamente freddo, potete trasferirlo in un contenitore ( magari di quelli con chiusura ermetica) oppure in una bottiglia. Avrete così un delizioso sciroppo pronto all’ uso per deliziare il palato dei vostri commensali.