come si fa una puntura

Le siringhe sono le principali fonti di paura dei bambini, ma a dirla tutta sono odiate un po’ da tutti e se possiamo evitare di farci una siringa o di farla noi a qualcuno, lo facciamo volentieri. Purtroppo ci sono alcuni momenti della vita in cui non è possibile evitare le tanto odiate iniezioni, quando ad esempio necessitiamo di un farmaco che entri subito in circolo o se ad esempio ci siamo tagliati e necessitiamo di un antitetanica. Solitamente quando si ha bisogno di una siringa, ci si reca in ospedale, dal medico curante o da un infermiere, però è sempre utile che qualcuno in casa sia in grado di fare delle siringhe, in modo tale che quando se ne ha bisogno e non sappiamo a chi rivolgerci, potrete prestarvi. Vediamo insieme allora come si fa una puntura:

allora per prima cosa dovrete essere rilassati e tranquilli, solo in questo modo infatti potrete mettere a proprio agio la persona alla quale dovrete fare la puntura che, viceversa si irrigidirebbe troppo, rendendo difficoltosa e dolorosa l’ iniezione. Dopo aver fatto rilassare il soggetto, facciamo stendere sul letto, voi lavate ed asciugate le mani ed indossate i guanti in lattice. Prendete quindi la vostra siringa e scoperchiando l’ ago, inseritelo nel flaconcino ed aspirate il farmaco. Poi se possibile cambiate l’ ago e premete lo stantuffo fino a far fuoriuscire una goccia di medicinale, in questo modo sarete sicuri che eventuali bolle d’ aria saranno uscite. A questo punto focalizzando il gluteo dividetelo idealmente in quattro e nel quadrante superiore più esterno, andrete ad eseguite l’ iniezione, quindi con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, andate a disinfettare la zona in cui eseguirete la puntura. A questo punto con un movimento deciso e sicuro pungete con l’ago in maniera perpendicolare rispetto alla pelle. A questo punto tirate verso di voi lo stantuffo e se dovesse risalire un po’ di sangue, vuol dire che avete beccato una vena, quindi dovrete ripetere l’ operazione, altrimenti proseguite pure. Quindi inoculate piano piano il farmaco premendo lo stantuffo. Quando avrete terminato rimuovete la siringa, con delicatezza senza inclinare l’ago e disinfettate ancora la zona.