Come si fanno le caramelle toffee

Le caramelle toffee sono una preparazione dolciaria proveniente dall’ Inghilterra, dall’ intenso sapore di latte. Queste caramelle inizialmente sono dure, poi una volta che cominciano a  sciogliersi sono davvero morbidissime e gustose, i bambini e non solo, ne vanno davvero matti. In commercio la reperibilità di queste caramelle è semplicissima, ma vedrete che prepararle in casa sarà semplice, divertente, soprattutto se le preparate insieme ai vostri bambini, ma soprattutto più salutare in quanto chiaramente nelle vostre caramelle, a differenza di quelle industriali non ci saranno conservanti e coloranti. Se anche voi avete voglia di prepararle allora, vediamo insieme come si fanno le  caramelle toffee:

per preparare 10 caramelle toffee vi occorreranno pochissimi ingredienti ( 100 gr di zucchero e 30 gr di panna montata) ed uno stampo in silicone.

Dopo esservi procurati il necessario, cominciate pure a preparare le vostre caramelle al mou, o toffee, come le chiamano gli inglesi, disponendo lo zucchero all’ interno di un pentolino dotato di fondo spesso e portatelo sul fuoco, a fiamma bassa. Abbiate cura di girare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. In un altro pentolino a parte invece disporrete la panna precedentemente montata e portate anche questa sul fuoco affinchè si riscaldi. Intanto noterete che lo zucchero comincerà a cristallizzarsi, per poi fondersi man mano grazie all’ azione del calore ed assumerà un colore ambrato. Quando lo zucchero si sarà completamente sciolto potrete aggiungervi la panna calda a filo e mescolerete con cura, al fine di ottenere una crema molto fluida e priva di grumi. A questo punto prendete il vostro stampo di silicone e versatevi il composto appena ottenuto all’ interno. Trasferite lo stampo in frigo e lasciatelo per due ore, oppure in freezer per mezzora, affinchè le caramelle si solidifichino. Potrete poi toglierle dallo stampo e mangiarle, se invece decidete di prepararne un quantitativo maggiore, potrete incartarle singolarmente nella pellicola trasparente oppure conservarle nei barattolini di vetro.