Come si lavora il fimo

Il fimo è un materiale polimerico che viene venduto sotto forma di pasta modellabile. Con il fimo, sempre più in voga negli ultimi anni, vengono realizzati monili come collane, orecchini, bracciali ed orecchini oltre che oggettini, bomboniere, soprammobili e decorazioni vari per oggetti di ogni tipo, esistono anche dei veri e propri artisti che con questo materiale riescono a realizzare oggetti davvero unici, talvolta esposti e venduti durante varie fiere. Poichè grazie al fimo è possibile personalizzare oggetti, regali ecc.. sono sempre più le persone le persone che desiderano cimentarsi in questa piacevole forma d’ arte, vediamo allora come si lavora il fimo:

potete trovare questa pasta modellabile nei colorifici ma anche nelle cartolerie fornite in panetti bianchi o colorati ( anche metallizzati e fluo) termoindurenti, ovvero dopo averla lavorata dovrete infornarla, affinchè si indurisca. Dopo aver acquistato i colori che desiderate in base all’ oggetto che intendete realizzare cimentatevi pure, vedrete che è molto semplice e per nulla complicato como potrebbe sembrare. Per fare pratica, potreste semplicemente iniziare appiattendo qualche pezzetto di pasta colorata, aiutandovi con un matterello, poi con l’ aiuto di un coppapasta oppure di un taglia biscotti, potrete realizzare delle forme graziose, che poi andranno messe in forno per diventare dure. Poi man mano potrete utilizzare qualche utensile appositamente formulato, oppure anche quelli che si utilizzano per decorare dolci e torte andranno benissimo, a patto che poi non li riutilizziate per i dolci.Quando avrete acquisito maggiore manualità potrete andare a realizzare delle forme e dei personaggi con le vostre stesse mani,  ed arricchire i vostri soggetti con sempre nuovi particolari. E preferibile che modelliate il fimo dopo aver indossato dei guanti di lattice, in questo modo eviterete di lasciare delle antiestetiche impronte sul vostro lavoro. Poi a seconda della grandezza del vostro oggetto, andrete a cuocere in forno tra i 100 ed 130 gradi, per un massimo di 30 minuti.