come si ripara un materassino gonfiabile

Il materassino gonfiabile è l’ amico fedele della nostra estate, esso infatti viene utilizzato in spiaggia per prendere comodamente il  sole, magari direttamente in acqua, o per gli amanti del campeggio, per rendere un po più  agevole il soggiorno in tenda durante la notte, in quanto dormire direttamente a terra o nel sacco a pelo potrebbe essere piuttosto  scomodo. Oltre ai tradizionali materassini gonfiabili che conosciamo e normalmente associamo all’ estate, vi sono  anche dei materassini più resistenti, che si gonfiano inserendoli nella presa della corrente. Questi materassini sono molto utili soprattutto in caso di ospiti imprevisti e poco spazio del quale disporre, in pochi minuti infatti  si gonfia  ed otteniamo un posto letto aggiuntivo. Purtroppo ahimè, può capitare che i materassini ad aria  si buchino, dobbiamo forse gettarli via? Certo che no, vediamo insieme come si ripara un materassino gonfiabile:
questo problema ha una soluzione a basso costo con il giusto equipaggiamento, esistono infatti in vendita dei kit appositi disponibili nei negozi di campeggio e presso di materassini. Una volta che vi siete accorti che il vostro materassino è bucato, gonfiatelo e poi premetelo per ascoltare il rumore di perdite d’aria, per individuare il punto  dove si è bucato. Se non riuscite  a sentire la fuoriuscita di aria immergete il materassino in acqua e sapone e cercate bolle di sapone che formano dall’aria fuoriuscita.

Delimitate la zona che perde con del nastro adesivo, quindi pulite il materasso ad aria con un panno umido e asciugate con un asciugamano, poi gonfiate il materassino.

Applicate il sigillante liquido del vostro kit di riparazione e lasciatelo asciugare  per 5 minuti prima di applicare una seconda mano  e poi una terza.

Applicare una toppa rivestendo l’area con del sigillante liquido, qualora la bucatura dovesse essere molto grande, altrimenti anche il solo utilizzo del sigillante dovrebbe bastare.