Come smacchiare il sangue

Le macchie  di  sangue  sono tra più noiose da mandar via, ecco allora che  quando malauguratamente  ci  sbucciamo u  ginocchio, ci facciamo un piccolo taglio, o magari abbiamo tolto una piccola  crosticina, ecco allora che la nostra maglia, pantalone  o altro  si macchiano di questo antiestetico liquido.  Vediamo insieme pertanto  come smacchiare il sangue:

Per togliere le macchie  più persistenti qualche volta basta un semplice lavaggio in lavatrice ad alta temperatura, mentre altre è necessario intervenire subito.
Sapere come togliere le macchie più insidiose può aiutarci a non rovinare i tessuti e a farli tornare immacolati anche se colpiti da sostanze insidiose come  il sangue.

Le macchie di sangue  sono abbastanza resistenti, per rimuoverle è indispensabile l’acqua fredda con un po’ di sale e tenere a bagno l’indumento per un po’. Se parliamo di macchie più resistenti allora possiamo aiutarci unendo in parti uguali amido di mais e acqua fredda e spalmare la “crema” per circa mezzora sul tessuto per poi lavarlo normalmente. Se la macchia è fresca può essere facile  rimuoverla  anche  lavandola subito con abbondante acqua fredda. Possiamo anche utilizzare il sapone di Marsiglia  lasciarlo agire qualche secondo.

Per quanto riguarda le macchie secche di sangue, aremo qualche  difficoltà in più perché il liquido sarà già penetrato all’interno delle fibre, però possiamo tentare alcuni espedienti  come l’ acqua ossigenata, da versare direttamente sull’ alone e agire per qualche secondo fino per tamponare con un panno assorbente. Anche l’ acqua frizzante sembra che  aiuti allo scopo.
per i capi più resistenti possiamo usare l’ alcol etilico, però conviene comunque fare una prova preliminare per evitare che rovini il vostro capo.