come sostenere un colloquio di lavoro

In un periodo come  quello attuale purtroppo  diventa  sempre più  difficile  trovare il proprio spazio nel mondo  del  lavoro, i posti  disponibili infatti sono pochi  e la  concorrenza è tanta e super-specializzata. Può capitare di abbattersi, magari  dopo tanti  rifiuti  e/o dopo brutte  esperienze vissute, in prima persona o  che  ci  sono state raccontate da altri, ma in queste brutte situazioni bisogna sempre trovare la forza di andare avanti e provarci sempre. Se avete mandato il vostro  curriculum vitae a varie  aziende  di vostro interesse, è probabile  che  almeno  qualcuna  vi  chiamerà per  sostenere un colloquio  conoscitivo. Cerchiamo  di capire  insieme  allora, come sostenere un colloquio di lavoro:

per sostenere un buon colloquio  di lavoro, partiamo dal presentarci al meglio, in determinati ambienti infatti, l’ abito fa  ancora ” il monaco”. Cerchiamo allora  di  vestirci in maniera decorosa  ed in linea con l’ ambiente  di lavoro per il quale  ci  siamo candidate. Vestirsi in maniera “conforme” è un’ ottima  strategia per predisporre l’ esaminatore a vederci  come parte del gruppo  di lavoro e non come una  nota fuori dal  coro. Questo chiramente non dovrà  significare forzare troppo il vostro  stile, facendovi  di  contro  sentire a  disagio in fase di  colloquio. Cercate di trovare il giusto compromesso tra il vostro stile  e  quello consono al logo  di lavoro. Quando entrate nella  stanza del colloquio sorridete e presentatevi stringendo la mano. Aspettate che  vi siano poste delle domande prima  di parlare e quando  avrete la  possibilità  di parlare, ponete l’ accento  sui vostri punti  di forza. Evitate  comunque di mentire fingendo  di possedere competenze che non avete, perchè presto vi scoprirebbero, ponete piuttosto l’ accento  su quelle realmente possedute. Infine mostrate interesse verso l’  azienda  anche con domande e curiosità.