come stare bene con gli altri

E’ noto che lo stare bene  con gli altri è strettamente collegato allo stare bene  con se stessi. Molto spesso  però non ci si sente all’ altezza delle situazioni e si teme il confronto con le  altre persone, spesso ritenute migliori di noi  e per le  quali talvolta  si arriva  anche a provare un pizzico di invidia.

Negli anni, questo atteggiamento sembra avervi condannati a una vita di disagio, eppure non è mai troppo tardi per ritrovare l’ armonia.  Sapendo  come agire in situazioni sociali diventa anche un aspetto positivo della vostra identità. Vi sentirete meno spaventati dalla prospettiva di interagire con gli sconosciuti, per esempio, se si sente che si può fare affidamento sulle proprie capacità di comunicazione.

Cerchiamo di capire insieme allora come stare bene con gli altri:

per prima cosa cerchiamo di controllare i comportamenti non verbali, attraverso questi infatti, possiamo lasciar trasparire la nostra sfiducia ed insicurezza, quindi non perdiamo il contatto visivo con gli altri, sfoggiamo un bel sorriso e quando ci presentiamo o salutiamo, stringiamo la mano con fermezza, questo ci aiuterà ad essere percepiti dagli altri come sicuri di sé, aumentando le  probabilità di successo nel lavoro e soprattutto nelle situazioni formali. Chiaramente con le  persone care possiamo lasciarci andare e mostrare anche le  nostre fragilità.

Quando parlate con i colleghi di lavoro, evitate gli scatti d’ ira e prediligete la comunicazione tranquilla e chiara, esponete quello  che non vi va giù argomentandolo e con educazione.

E’ molto importante poi, lasciar parlare anche gli altri e rispettare i turni di parola, cercando anche di non avvicinarvi nè troppo nè troppo poco fisicamente agli altri per evitare di infastidirli o creare un certo distacco.
Infine cercate di lavorare su voi stessi e costruite giorno dopo giorno la vostra autostima.