Come stendere lo smalto

Si dice che le mani siano il nostro “biglietto da visita” ed è dunque indispensabile tenerle sempre in ordine e curate. In più c’è da dire che con il boom di nail art e smalti particolari, prendersi cura delle nostre unghie è diventato un vero e proprio piacere, sebbene mettere lo smalto possa risultare più difficile di quanto sembri.
Mettere lo smalto sembra una banalità ma in realtà richiede tempo, pazienza e soprattutto un po’ di allenamento (specialmente per applicarlo alla mano destra, o sinistra se siete mancine).
Se siete dunque delle “novelline” che si stanno affacciando solo ora nel mondo della manicure fai-da-te o semplicemente desiderate qualche consiglio in più su come mettere lo smalto seguite la nostra guida e otterrete le basi per delle mani perfette.
Un consiglio personale è quello di non farlo la sera prima di andare a dormire, a meno che non desideriate ritrovarvi la mattina seguente con i segni delle coperte sulle unghie. Infatti, spesso anche se lo smalto sembra asciutto in realtà è ancora soggetto ad eventuali “segni” come appunto quelli delle coperte.

Come stendere lo smalto: preparare le unghie

La prima cosa da fare prima di vedere come mettere lo smalto è preparare le unghie nel modo giusto. Iniziate rimuovendo totalmente i residui di quello precedente e immergete le mani in una vaschetta di acqua calda e olio d’oliva (o essenziali) in modo da ammorbidire le cuticole.
Con un bastoncino d’arancio (quelli venduti appositamente per la manicure) spingete indietro le cuticole o, se lo ritenete necessario, tagliatele con un tronchesino.
Evitate di accorciare le unghie tagliandole, piuttosto limatele muovendo la lima in una sola direzione ed evitando di fare avanti e indietro per non sfaldare le unghie.

Come stenderee lo smalto: la base

Qualsiasi sia il colore di smalto che avete scelto, è indispensabile proteggere le unghie con una base trasparente e possibilmente rinforzante. Gli smalti colorati tendono a macchiare le unghie quindi se proprio volete risparmiare, fatelo su quest’ultimi ma non sull’ acquisto di una buona base, a meno che non preferiate ritrovarvi con le unghie ingiallite.

 

Dopo questa piccola preparazione possiamo vedere concretamente come mettere lo smalto. Prima di tutto c’è da dire che se lo smalto si presenta troppo denso possiamo diluirlo con qualche goccia di acetone o apposito diluente. Fatto ciò prendiamo il colore con il pennellino e puliamo sul bordo della boccetta il lato che non dobbiamo utilizzare, lasciando l’altro carico di colore. Applichiamo la prima passata di smalto partendo dal centro dell’unghia, tirando una linea verso la punta per poi passare prima ad un lato e poi all’altro. Cercate di lasciare un piccolo margine dalle cuticole e dai lati. Il primo per evitare di sporcare le pellicine e il secondo per dare un effetto allungamento. E’ indispensabile dosare in modo giusto lo smalto poiché con un eccesso di colore potremmo prolungare i tempi di asciugatura. Dopo la prima passata aspettiamo circa un minuto e proseguiamo con la seconda.

Come stendere lo smalto: il top coat

Attendiamo ancora qualche minuto dalla seconda passata e applichiamo il top coat ovvero uno smalto trasparente possibilmente fissante. In commercio possiamo trovare vari tipi di top coat tra cui quelli che accelerano l’asciugatura, quelli che donano brillantezza e altri a effetto gel.

Con questi semplici passaggi possiamo mettere lo smalto ottenendo una manicure quasi professionale che ovviamente va perfezionata nel tempo con un po’ di pratica.