Come struccare gli occhi

 

Per mantenere la pelle del viso sempre pura, distesa e levigata è molto importante idratarla quotidianamente con delle creme di qualità, senza mai però, dimenticare di struccarla con accuratezza, prestando molta attenzione soprattutto agli occhi. Tra questa zona e il resto del viso, la differenza, consiste nel fatto che durante tutto l’arco della giornata battiamo gli occhi almeno 15.000 volte, fattore di rischio, poiché causa un rapido invecchiamento, senza contare che è una parte in cui sono concentrare poche ghiandole sebacee. È quindi di fondamentale rilevanza detergere gli occhi, anche perché dopo 12 ore trascorse dall’applicazione del make up, i prodotti utilizzati iniziano a mescolarsi con il film idrolipidico della cute causando la formazione di tossine.
I passi da compiere per un corretto “struccaggio”  sono i seguenti:
Per evitare che il contorno occhi sia segnato da rughe è necessario  evitare di detergerli con della semplice acqua e sapone, ma optare sempre per uno struccante specifico, possibilmente naturale, adatto alle esigenze dei nostri occhi, in grado di ritardare i primi segni causati dal tempo. Fatto ciò, prelevando un po’ di prodotto, versarlo su un dischetto o su un batuffolo di cotone e con molta delicatezza tenere premuto sulla zona interessata per una manciata di secondi, cosicchè il make up potrà sciogliersi più rapidamente. Quindi, senza alcuna fretta, iniziare ad eliminare l’ombretto dalle palpebre superiori e soffermarsi sulle ciglia con un movimento che va dall’alto al basso e dall’interno verso l’esterno. Ultimo step, girare il dischetto se troppo sporco e provare ad eliminare gli eventuali residui di mascara, matita o eyeliner.
Possibili danni
Nel caso in cui non avessimo la sana abitudine di struccarci quotidianamente e correttamente gli occhi, le conseguenze da pagare sarebbero alquanto sgradevoli, in quanto potremmo rischiare di veder cadere le nostre ciglia e di assistere allo sfoltimento della loro frangia.