Come tagliare i capelli ai bambini

Tagliare i capelli ai bambini non è una operazione difficile, ma bisogna avere grande attenzione e qualche accortezza che ci aiuti. Infatti alcuni bambini sono più irrequieti di altri quindi va prestata la massima attenzione, in generale il bambino è portato a fidarsi di più dei genitori piuttosto che di un estraneo, vediamo allora come tagliare i capelli ai bambini:

I trucchi fondamentali per poter tagliare i capelli in sicurezza e comodità a casa sono semplici. Il primo è quello di usare sempre forbici adeguate, se sono troppo grandi e vecchie i capelli si potrebbero incastrare e quindi strapparsi facendo male al bambino. Durante il taglio è bene ricordarsi di frapporre la propria mano tra la testa e le forbici, ciò è fondamentale per evitare spiacevoli incidenti se si dovessero girare di scatto. Altro aspetto da non trascurare è la comodità del bambino, infatti è meglio tagliare i capelli nella cameretta o, comunque, in un luogo dove stia comodo e si senta tranquillo e sicuro. Per tenerlo tranquillo potete anche fargli guardare intanto il suo programma preferito se avete notato che quando lo guarda è particolarmente distratto e tranquillo. E’ meglio evitare di tagliare i capelli durante il bagno, che non fornisce una posizione comoda e appigli sicuri e anche perché dopo il taglio ci saranno da raccogliere un bel po’ di capelli in giro. Conviene sempre cominciare a sfoltire dalla nuca, e tagliarne il più possibile in quanto i capelli della nuca crescono più velocemente degli altri, e d’estate li fanno sudare. Poi passate ai i lati del capo, è bene ricordare che il contorno delle orecchie è meglio non tagliarlo, sempre per motivi di sicurezza, almeno fino a quando il bambino non abbia raggiunto un maggiore controllo di sé. Ed infine si passa alla frangia, e li potete sbizzarrirvi con le capigliature che più valorizzano il viso del bambino.