Come tagliare l’ ananas

L’ananas è un frutto  tropicale molto apprezzato in tutto il mondo, mangiato tal quale o come ingrediente di gustose macedonie, dolci o addirittura in ricette salate ( es. pizza con l’ ananas).  Si presenta rivestito di una scorza dura con spine morbide ed un ciuffo di foglie sulla parte superiore, chiaramente per essere consumata queste parti vanno eliminate e poi va  affettata, vediamo allora come tagliare l’ ananas:

  • Per tagliare l’ ananas dovrete cominciare  a pulirla recidendo con un grosso coltello il ciuffo di foglie e nella stessa maniera recidete anche l’ altra estremità.
  • A questo punto posizionatela in verticale  e cominciate ad eliminare la buccia cercando di essere il più precisi possibile per evitare che la polpa si sfaldi, infilando il coltello tra la buccia e la polpa con movimenti decisi.
  • A questo punto dovreste esser riusciti ad estrarre la polpa tutta intera privata della buccia, ma ci saranno comunque  delle scaglie e pelucchi sulla polpa, pertanto con un pelapatate o un coltellino, rimuoveteli con cura.
  • A questo punti eliminate anche la parte centrale con il cavatorsolo ed affettate, otterrete  così delle fettine rotonde con un buchetto al centro, che potete riempire ad esempio con dell’  altra fritta, del gelato o delle ciliegie candite prima doi servire in tavola ai vostri commensali.
  • Se preferite invece il taglio a  spicchi quando eliminate la buccia e ricavate la polpa intera, dividetela  a metà e poi ancora in quattro parti e aiutandovi con un coltello di precisione, ovvero più piccolo, affilato ed appuntito, andate ad eliminare, pezzo per pezzo, la parte centrale ( ovvero il torsolo) ottenendo in questo modo gli spicchi.
  • Se tenete da parte la scorza poi, magari in occasione di una  festa, se ci sono degli ospiti, potreste intagliarla per ottenere un asorta di cestino da riempire con aperitivi, frutta, gelato ecc..