Come tagliare la frangia

La frangia è uno dei cambi di look prediletti da le donne di ogni età che desiderano cambiare qualcosa nel proprio aspetto senza per questo stravolgerlo del tutto. Molto di moda alcuni anni fa, oggi la frangia è tornata alla ribalta, soprattutto grazie alle star che ne hanno fatto una parte importante della propria immagine.

Se anche voi desiderate cambiare qualcosa nella vostra pettinatura ma non volete affidarvi ad un parrucchiere, allora dovete sapere che è possibile tagliare la frangia da sole, basta attenzione e precisione!

 

Vediamo, quindi, come tagliare la frangia in maniera precisa e senza fare danni ai nostri capelli.

Prima di prendere in mano le forbici per procedere al taglio della frangia, dovete valutare una serie di aspetti importanti per definire la forma e la pienezza della frangia, calibrando attentamente anche la lunghezza. Se si consiglia di tagliare la frangia sui capelli bagnati, allo stesso modo si deve tener presente che una volta asciutti i capelli avranno un volume diverso; così, ad esempio, se avete i capelli folti e abbastanza pieni da bagnati questi tenderanno a sembrare sempre più lunghi rispetto a quando saranno asciutti, cosa questa che potrebbe provocare un errore nella lunghezza del taglio della frangia.

Oltre alla lunghezza si deve porre attenzione anche allo stile che si intende dare alla propria frangia, in quanto si deve cercare di scegliere sempre una forma che ben si adatti all’ovale del viso.

In linea di massima si individuano due “tipologie” di frangia:

  • Frangia leggera
  • Frangia ovale

 

La frangia leggera prevede un’area molto più ampia al centro e decisamente più stretta ai lati del viso dove va a terminare ad angolo. Per individuare la zona corretta è sempre bene pettinare i capelli bagnati all’indietro per poi selezionare una zona di almeno 2 centimetri di capelli e pettinarli in avanti. In questo modo si andrà a formare una specie di mezza luna che individuerà l’area del taglio; per tagliare la frangia in questo caso si consiglia di iniziare da una piccola sezione nella parte centrale in maniera tale da poter aver una corretta guida per quanto concerne la lunghezza. A questo punto bisogna portare i capelli verso l’alto e mantenerli in posizione leggermente obliqua diretti verso uno stesso punto centrale; mantenete i capelli in questa posizione e cominciate a tagliare seguendo una linea orizzontale e ovviamente dritta.

La frangia piena viene generalmente consigliata alle donne che possono vantare una capigliatura lunga e abbastanza folta in quanto con i capelli troppo sottili non si riesce ad ottenere l’effetto desiderato. Per tagliare la frangia piena è necessario individuare una zona a triangolo che deve avere come base la fronte e come vertice il centro della testa. Bisogna quindi pettinare i capelli in avanti e dividerli in due o tre parti, procedere a tagliare la parte centrale, dopo averla attorcigliata su se stessa, all’altezza degli occhi e questo perché i capelli bagnati avranno una lunghezza maggiore rispetto a  quelli asciutti.

Fatto questo bisogna procedere allo stesso modo sulle altre due parti, cercando di lasciarle però leggermente più lunghe; in questo modo si ottiene una frangia più corta al centro e più lunga ai lati, ideale per definire i lineamenti del viso.

 

Come tagliare la frangia: strumenti e procedimento

Una volta che vi siete fatte un’idea del tipo di frangia che volete realizzare, potete passare a reperire tutti gli “strumenti di lavoro” di cui avrete bisogno. Dovete quindi procurarvi un pettine dai denti molto stretti e un paio di forbici professionali, in quanto quelle domestiche potrebbero danneggiare i capelli e compromettere l’esito del taglio. Avrete anche bisogno di uno specchio e di un elastico con il quale vi consigliamo di legare il resto dei capelli in modo da avere una “visuale” perfetta in fase di taglio.

 

Passiamo ora al procedimento per tagliare la frangia.

 

Per tagliare la frangia dovete come prima cosa pettinare i capelli utilizzando un pettine di legno dai denti stretti e facendo attenzione nello sciogliere tutti i nodi presenti nei capelli così da evitare errori in fase di taglio. Dopo averli pettinati cominciate a separare i capelli; potete legare tutti i capelli all’indietro, lasciando solo quelli che poi andrete a tagliare, oppure dividere la vostra chiama in tre parti, due laterali e una centrale.

Dopo aver diviso i capelli, dovete scegliere la posizione del taglio, a seconda che vogliate ottenere una frangia piena o una frangia leggera, e procedere come precedentemente indicato.

Una volta ottenuta la frangia dovete passare alle “rifiniture”; prendete quindi delle forbici da cucito e sistemate le punte con un movimento verticale e facendo attenzione nel tenere sempre lo sguardo fisso allo specchio in modo da evitare errori.

Sistemate le punte, la vostra frangia è pronta e il vostro look risulterà completamente rinnovato!