Come togliere i graffi dal marmo

Il marmo è un materiale molto pregiato che viene utilizzato principalmente per la realizzazione di pavimentazioni, sculture, colonnati ecc.. Anche se esso è molto duro e resistente, si tratta pur sempre di un materiale naturale costituito da carbonato di calcio, capace quindi di assorbire liquidi, olio ed è molto sensibile ai graffi. Visto che i pavimenti o gli oggetti realizzati in marmo possono arrivare a costare anche molti soldi, vediamo insieme come togliere i graffi dal marmo:

dovrete per prima cosa verificare se si tratta di un graffio superficiale o profondo in quanto vanno trattati in maniera diversa e in certi casi può rendersi indispensabile l’ intervento di un marmista. Se i graffi sul pavimento sono solo superficiali cominciate a lavare i pavimenti ( oppure l’ oggetto interessato) con acqua calda e detersivo in modo tale da rimuovere ogni eventuale traccia di cera e/o sporco, poi dopo aver lavato con cura, asciugate per bene e passate nuovamente la cera, quando avrete terminato passate la lucidatrice ed infine strofinate su tutta la superficie con un panno di lana. Se in danno invece vi sembra piuttosto evidente ed i graffi sono profondi, dovrete passare ad un’ altra tecnica più impegnativa, in pratica dopo aver lavato con cura il pavimento, rimosso ogni traccia di cera ed asciugatolo, dovete passare nella zona interessata dai graffi una carta abrasiva dalla grana media con movimenti circolari, fino all’ ottenimento della rimozione dei graffi, poi passate nuovamente la zona con una carta abrasiva a grana fine in modo tale da livellare eventuali disparità. Poi passate sulla zona un panno imbevuto di acqua ed alcool oppure di acqua ed acqua ragia, risciacquate con acqua ed asciugate, poi vi toccherà versare la polvere per lucidare il marmo che dovrete picchiettare con un batuffolo di cotone idrofilo inumidito, poi una volta formatasi una sosta di cremina, verserete altra polvere lucidante, da strofinare con un batuffolo di cotone asciutto. Infine passate la cera.