Come togliere l’ odore di aglio dalle mani

L’ aglio è un’ aroma molto utilizzato in cucino, solitamente viene fatto soffriggere in olio extra- vergine di oliva bollente e poi vi si versa la salsa per realizzare squisite salse, ma anche a crudo per aromatizzare delle deliziose bruschette ecc.. insomma non può veramente mancare nelle nostre cucine, ma se da un lato ha il “pregio” di insaporire i nostri piatti, dall’ altro poiché per essere utilizzato deve essere maneggiato e molto spesso sminuzzato o tritato, ecco comparire il suo “difetto” ovvero, avendo esso un odore molto forte e persistente, si impregna sulle nostre mani e difficilmente va via questo fastidioso olezzo, anche se ci laviamo le mani più volte. Ma non disperate, forse ancora non conoscete alcuni rimedi “della nonna”, vediamo allora come togliere l’ odore di aglio dalle mani:

innanzitutto se vi ricordate di farlo, la cosa migliore per evitare questo odore sulle mani è l’ utilizzo di guanti monouso. Ma se non riuscite  a maneggiare bene il coltello in quanto con i guanti non avete tatto, evitate.

Se il “danno” ormai è fatto, provate a lavarvi le mani un paio di volte con acqua ed un sapone molto profumato ( se avete solo maneggiato l’ aglio, magari per prelevare uno spicchio, probabile che il cattivo odore vada via), se però l’ odore non dovesse togliersi ricorrete ad altri espedienti.

Un primo rimedio consiste nel versare sulle mani un paio di cucchiai di sale da cucina ed emulsionare con un goccio d’ acqua, strofinate a dovere in modo da creare una leggera azione esfoliante. Nel caso in cui abbiate qualche ferita sostituite il sale con dello zucchero per evitare in questo modo che possa bruciarvi.

Un altro espediente è dato dal succo di agrumi ( in particolare di limone), che va versato sulle mani, oppure potete tenere le vostre mani in immersione nel succo per qualche minuto.

Infine passate sulle mani un cucchiaio di acciaio ( o le apposite saponette d’ acciaio) sotto il getto dell’ acqua.