Come togliere la carta da parati

La carta da parati è un particolare tipo di rivestimento per le pareti, molto in voga soprattutto negli anni Settanta e Ottanta. In linea di massima la carta da parati può essere di diversi tipi; lino, PVC, nylon e altri tipi di fibre. Col tempo la carta da parati può ingiallire oppure staccarsi dalle pareti; quando questo accade è ovviamente necessario riparare, o sostituendo la vecchia carta da parati con una nuova, o rimuovendo la carta da parati per poi tinteggiare le pareti.

Rimuovere la carta da parati non è semplicissimo, tuttavia è possibile farlo anche da soli senza dover necessariamente ricorrere a un professionista.

 

Come togliere la carta da parati: materiali e procedimento

Diciamo subito che togliere la carta da parati è un processo abbastanza lungo e a volte anche difficoltoso; tuttavia basta organizzarsi per il meglio così da ottenere un risultato finale davvero perfetto.

L’alleato fondamentale per rimuovere la carta da parati è l’acqua o in alternativa le macchine a vapore, che garantiscono un risultato ancor più ottimale.

Oltre all’acqua per togliere la carta da parati avrete bisogno di:

  • Spatole
  • Guanti
  • Giornali
  • Acqua
  • Pennelli e rullo

 

Come prima cosa riempite una bacinella con dell’acqua calda e aggiungete dei solventi in modo tale da poter staccare con più semplicità la carta dalle pareti. Prima di procedere a questa operazione non dimenticate però di ricoprire il pavimento con i giornali, così da evitare qualunque tipo di danno.

Quando il pavimento sarà ben protetto, immergete il pennello o il rullo nell’acqua calda, passandolo poi sulla parete esercitando una leggera pressione; ripetete questa operazione più volte nel caso in cui la carta da parati risulti particolarmente resistente.

A questo punto dovete aspettare che l’acqua penetri in profondità nella carta rendendola molle ma non troppo; ricordate che se cercate di rimuovere subito la carta dalle pareti rischiate solo di staccare piccoli pezzi alla volta, mentre se pazientate un po’ riuscirete a rimuovere la carta più facilmente e in “porzioni” decisamente più grandi.

Quando la carta si sarà imbevuta di acqua al punto giusto, infilate i guanti e cominciate a rimuovere la carta con l’aiuto di una spatola; vi suggeriamo di cominciare a togliere la carta partendo dagli angoli, vedrete che così l’operazione vi risulterà molto più semplice. Mano a mano che rimuovete la carta continuate a bagnare la parete aspettando sempre un po’ prima di continuare a staccare la carta da parati.

Così facendo riuscirete a togliere la carta da parati con facilità e senza dover richiedere l’intervento di un professionista.