Come togliere la condensa dai vetri

Il fenomeno della condensa, ovvero il vapore acque che si deposita sui vetri creando antiestetiche macchie, è causato principalmente dalla respirazione umana e delle piante, ma anche quando ci laviamo o adoperiamo per altre faccende l’ acqua calda, oppure dal bucato lasciato asciugare in casa, o quando cuciniamo ed il vapore si deposita sui vetri. La condensa se frequente può causare alcuni problemi come la muffa, intanto non va trascurata. Vediamo quindi come togliere la condensa dai vetri:

La prima cosa utile da fare per evitare la formazione della condensa è fare arieggiare la camera dove andremo a   cucinare, stendere la biancheria o dove terremo aperto il rubinetto dell’ acqua calda per un po’ di tempo. In questo modo eviteremo o quanto meno ridurremo al minimo  questo fastidioso fenomeno. Tenete conto che durante la notte si tocca il picco di formazione dell’ umidità in quanto all’ interno della casa resta “intrappolato” il calore mentre fuori cala la temperatura creando condensa sui vetri, pertanto è buona norma areare le camere prima di andare a dormine per limitare il fenomeno. Per quanto riguarda il bucato, come accennato rappresenta  anch’esso motivo di condensa, pertanto sarebbe opportuno evitare e stendere il bucato all’ esterno dell’ abitazione o procurarsi una asciugatrice. Quando invece dovete cucinare, soprattutto quando mettete la pentola con l’ acqua sul fuoco, oppure quando cuocete qualcosa al vapore, se vi è possibile aprite le finestre oppure quanto meno accendete la cappa di aspirazione. Quando invece andate in bagno per lavarvi e quindi terrete l’ acqua calda aperta per un po’ di tempo, se vi è possibile lasciate la finestra un poco aperta almeno per evitare l’ eccesso di condensa, altrimenti azionate un aspiratore. Nonostante tutti gli accorgimenti può capitare, soprattutto se si vive in una zona dove il clima è particolarmente umido, che la condensa si formi lo stesso, in questi casi può esser utile acquistare un deumidificatore e comunque raccogliere con una spugna l’ acqua formatasi e spruzzare dell’ anticalcare. Anche una soluzione di acqua e candeggina può essere utile, in quanto funge da anti-muffa.