Come togliere le macchie di aceto balsamico

L’ aceto balsamico è un condimento particolarmente amato in cucina, il quale può essere utilizzato in varie preparazioni, in particolare, la sua destinazione di utilizzo più comune è come condimento per le insalate, ed è proprio mescolando queste ultime che può facilmente capitare che vi schizziate e che dell’ aceto balsamico cada a  terra, oppure sulla tovaglia e sui vostri indumenti, ed essendo un condimento molto pigmentato, la rimozione di questo tipo di macchie può risultare complessa, vediamo allora come togliere le macchie di aceto balsamico:

come per ogni altra macchia è sempre preferibile agire tempestivamente, per evitare che poi la macchia seccandosi non si tolga più. Se la vostra tovaglia o il vostro vestito è realizzato in un materiale non troppo delicato, spruzzate sulla macchia del sapone di Marsiglia liquido e direttamente con le mani strofinate per rimuovere la macchia, quindi risciacquatelo sotto l’ acqua corrente e procedete ad un lavaggio in lavatrice, qualora la macchia non fosse andata via. Se invece ad essersi macchiato è un tessuto molto delicato come la seta o il raso, potete procedere versando direttamente sulla macchia della polvere di bicarbonato di sodio e lasciarla agire per qualche minuto, poi immergete il vostro capo in una bacinella dove avrete preparato una soluzione con acqua ed aceto bianco in parti uguali, vedrete che in poco tempo la macchia andrà via. Può capitare inoltre che l’ aceto balsamico cada sul vostro pavimento, in quel caso, se si tratta di un pavimento tradizionale, vi basterà asciugare la macchia, se invece si tratta di parquet o moquette dovete agire innanzitutto in maniera tempestiva e in particolare se si tratta di parquet strofinate la macchia con dell’ aceto bianco, se invece si tratta della moquette, allora dovrete provare con dell’ acqua ossigenata o meglio ancora con i prodotti appositamente formulati che trovate in commercio.