Come togliere le macchie di catrame

Nella vita di tutti i giorni e soprattutto ai bambini può capitate di macchiarsi con il catrame, apparentemente sembra che non ci sia più nulla da fare per l’ indumento macchiato in quanto questo tipo di macchia è nerissima, pertanto, soprattutto sui capi di colore chiaro, è estremamente evidente. La buona notizia è che sono si macchie difficili da rimuovere, ma non impossibili, con pochi semplici ingredienti i quali solitamente già si trovano nelle nostre abitazioni, senza doverle quindi acquistare di proposito. Vediamo allora come togliere le macchie di catrame:

se si tratta di una macchia piuttosto piccolina ed il capo è di colore chiaro, per smacchiare il catrame potreste versare qualche gocciolina di solvente per le unghie direttamente sulla macchia, vedrete che la macchia si scioglierà da sola, poi non vi resterà altro che lavare l’ indumento con acqua e sapone.

Se la macchia invece è piuttosto diffusa, oppure ne è presente più di una, magari su un capo di colore scuro, non potrete utilizzare il solvente, armatevi invece di burro, vi sorprenderete della sua efficacia! Sfregatelo sulla/e macchia/e in maniera decisa e quando si sarà sciolto lasciate agire per qualche minuto. Poi prendete un panno in microfibra e strofinate ancora, rimuovendo anche l’ eccesso di burro, oltre che la macchia.

A questo punto vi occorrerà la trielina, che si trova facilmente al supermercato per eliminare l’ alone di unto che il burro avrà rilasciato. Lavate poi come di consueto il vostro capo.

Per quanto riguarda i capi macchiati di catrame, di lana, i rimedi sopraelencati non potranno essere utilizzati per non rovinare ulteriormente il tessuto, dovrete invece adoperare la glicerina, che andrà versata direttamente sulla macchia, e lasciare che venga assorbita completamente, poi una volta rimossa la macchia immergete il capo in acqua fredda, per il lavaggio.