come togliere le macchie di cera

Non sono ancora rimaste molte  persone  che per illuminare gli ambienti utilizzano le  candele, viceversa, per profumare la casa, molti  ricorrono all’ ausilio  di candele profumate, magari da  accendere soltanto al  bisogno o in momenti particolari.

Utilizzando le candele però ahimè, può capitare di macchiare superfici  e tessuti, inoltre poichè è quasi sempre trasparente la cera, può capitare che nemmeno ci si accorga della macchie che si sono create, così la cera si solidifica e diventa ancora più complicato rimuoverle. Cerchiamo di capire insieme però  come togliere le macchie  di  cera:

il primo passo consiste nell’ ammorbidire la cera, con il getto di aria calda dell’ asciugacapelli, poi quando la cera si sarà parzialmente sciolta, con l’ aiuto di una spatola raschiate con delicatezza, andando  a rimuovere  i residui di cera.

Quasi sicuramente resterà una sorta di macchia piuttosto appiccicosa, che potrete poi rimuovere con un detersivo adatto alla superficie. Se invece ad essersi macchiato è un mobile di legno dovrete poi lucidarlo con un prodotto apposito.

In alternativa alla spatola è anche possibile   utilizzare degli strappi di carta assorbente, da passare sulla superficie dopo averla riscaldata con l’ asciugacapelli, poi alla fine smacchiate con un detergente adatto.

Allo stesso modo anche i fogli di giornale potranno fungere allo scopo, vi basterà poggiare un foglio di giornale sulla macchia e riscaldarlo con l’ asciugacapelli, poi la cera si attaccherà al giornale.

Questa stessa tecnica potrà essere utile anche per pulire i recipienti in cui avete disposto le candele, per farle risplendere potrete anche passare un panno intriso di ammoniaca.