come togliere un dente da latte

I bambini intorno al quinto- sesto anno di età (salvo eccezioni) cominciano a perdere i denti da latte e per i più piccoli questo può rappresentare un vero problema, soprattutto quando il dente comincia a dondolare, rendendo difficoltosa, se non impossibile, la masticazione. Inoltre il dente penzolante, sfregando può anche arrivare ad irritare le gengive con conseguenti sanguinamenti e fastidi. A questi piccoli disagi fisici poi, potrebbero affiancarsi disagi psicologici, infatti quando poi uno o più denti cominciano a cadere (spontaneamente o perchè ne abbiamo favorito la caduta) e si vanno a creare le classiche “finestre” ovvero lo spazio vuoto tra i denti, i più piccoli possono anche essere vittima delle prese in giro dei compagni ed incupirsi. Sta a noi quindi, aiutarli in questa fase di passaggio e renderla il meno fastidioso possibile. Vediamo insieme allora come togliere un dente da latte:

quando un dente da latte comincia a dondolare molto è arrivato il momento di staccarlo, sia per permettere al dente definitivo di spuntare facilmente, sia perchè potrebbe essere pericoloso, se ad esempio il piccolo dovesse inghiottire il dente che si stacca da solo. Per molti bambini però questa operazione genera paura o addirittura terrore, talvolta infatti, può rendersi necessario andare direttamente dal dentista. Se in vostro piccolo invece è un po più coraggioso, cercate di staccarlo voi. A questo punto tranquillizzate il bambino e avvolgete il dente con una garza sterile e staccate il dente con un colpo secco. Dopo, ripulitelo e mostratelo al piccolo, complimentandovi per il suo coraggio, dopo ditegli di conservarlo sotto al cuscino, in modo che la fatina dei denti potrà portargli un dono. Così facendo, al prossimo dente sarà più invogliato e collaborativo.