Come togliere un nido di vespe

In principio è solo un ronzio che va e viene. Poi, da una semplice vespa, nel giro di pochissimo, vi ritroverete con una piccola struttura a celle esagonali in prossimità della vostra abitazione.

È un nido di vespe, una situazione spiacevole da affrontare.

Vediamo come toglierlo.

Un vespaio all’improvviso…

Un vespaio è la costruzione edificata da una comunità di vespe. Questi nidi vengono creati da questi insetti impastando del legno con della saliva e si trovano in prossimità di rami, finestre o all’interno dei cassoni delle tapparelle.

I vespai possono essere di diverse dimensioni, a seconda del numero di vespe che ci dimorano. Di norma, vanno da un minimo di dieci ‘inquilini’ a un massimo di 100.000 individui (cosa quasi impossibile in Italia).

Un indizio di un vespaio, oltre al ronzio, è dato dall’accumulo di piccole quantità di terriccio per terra. Dunque, degli ospiti non graditi e da allontanare. Ma come fare?

Togliere un nido di vespe

Per togliere un nido di vespe esistono due metodi che vanno per la maggiore.

Il primo consiste nell’utilizzare del semplice spray o liquido insetticida.

Questo rimedio è però sconsigliato come fai-da-te, in quanto la reazione delle vespe potrebbe essere pericolosa per voi e la vostra famiglia.

Meglio dunque rivolgersi a una persona esperta o a un professionista. Chi? Sicuramente un disinfestatore avrà con sé il giusto occorrente per proteggersi mentre risolve il problema. In altri casi, quando il vespaio ha dimensioni notevoli, è opportuno richiedere l’intervento dei vigili del fuoco.

Secodo stratagemma utililizzabile per togliere un nido di vespe è il fumo.

Le vespe, infatti, vengono stordite dal fumo e usciranno dal nido per cercare di salvarsi.

Come fare? Munitevi di un grosso recipiente di vetro o di metallo e bruciatevi della carta all’interno. Coprite il contenitore con un tappo e, quando sarà colmo, rilasciate il fumo in direzione del vespaio, posizionandovi a debita distanza. Quando le vespe saranno andate via, provvedete a rimuovere il vespaio servendovi di guanti, di un bastone e di un sacco molto resistente. Potete anche bruciare il vespaio.

Oltre al fumo, anche l’aceto stordisce le vespe. Un rimedio naturale per togliere un vespaio consiste nel preparare un intruglio di zucchero e aceto, a mò di trappola, capace di attirare le vespe e di renderle innocue per un tempo necessario alla rimozione del vespaio.

È consigliato agire nelle ore notturne, quando le vespe sono meno attive.