come truccare bambini alle feste

Ad ogni festa che si rispetti non c’è bambino che non si faccia truccare la faccia con disegni colorati. Sia se si tratti di una semplice festa a tema o di un compleanno, è molto divertente sbizzarrirsi e dare sfogo alla propria creatività vedendo anche i bambini molto contenti ed entusiasti. Farfalle, stelline, fiori e tanti cuoricini per le bambine; mentre per i bimbi solo maschere spaventose e strisce che simboleggiano i soldati in guerra o gli indiani d’America. Insomma è facile e veloce individuare cosa disegnare sulla faccia. Vediamo allora in questa piccola guida come truccare i bambini alle feste.

Per prima cosa c’è bisogno che vi procuriate i trucchi adatti e specifici e adatti alla pelle sensibile e delicata dei bambini. In questo modo si evita il rischio di incorrere in possibili allergie o irritazioni cutanee. La loro formulazione non dovrà essere particolarmente aggressiva. Inoltre dovrà essere priva della presenza del nichel, di sostanze siliconiche e profumi. Anche i prodotti cosmetici utilizzati dalle mamme possono essere adatti per truccare i bambini in quanto sono testati dermatologicamente e non dovrebbero in nessun modo creare problemi in quanto atossici e lavabili.

Durante il trucco dei bambini cercate di evitare il contorno occhi in modo assoluto e tutta la zona perioculare. Un contatto diretto potrebbe causare irritazioni o lacrimazione.

Date priorità all’utilizzo di cosmetici in crema che sono molto più resistenti e definiti. Infatti quando si truccano i bambini alle feste è necessario che il trucco rimanga intatto per almeno un paio di ore. Bisogna prediligere infatti matite, eyeliner, rossetti e soprattutto ombretti in crema che rispetto a quelli in polvere permettono di ottenere un risultato più definito.

Utilizzate una base di crema idratante. In questo modo la pelle del bambino risulterà più protetta rimanendo morbida e liscia.

Sia per le bambine che per i bambini può essere molto divertente farsi truccare i faccini dando libero sfogo alla fantasia e alla creatività.