come usare il fieno greco

Il fieno greco, noto anche come methi, è un’erba che si trova comunemente nella regione mediterranea, ma grazie alle sue proprietà medicinali e usi in medicina ayurvedica,  ha guadagnato la popolarità in tutto il mondo. I nutrienti presenti in questa erba includono ferro, manganese, rame, magnesio, fosforo e vitamina B6. Il fieno greco contiene anche una serie di fitonutrienti potenti. Anche le foglie e i semi sono  noti per le proprietà antimicrobiche, antiossidanti, anti-diabetiche, anti-infiammatorie ed antivirali. In commercio è possibile trovare estratti di fieno greco e integratori, vediamo insieme quindi come usare il fieno greco:

usare il fieno greco è molto utile per le persone che soffrono di diabete, grazie alle sue proprietà ipoglicemizzanti e gioca un ruolo chiave nel miglioramento della tolleranza al glucosio e ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue.  10 grammi di semi di fieno greco imbevuto di acqua calda possono essere utili nel controllare la glicemia alta, inoltre, la fibra di fieno greco rallenta l’assorbimento dei carboidrati e degli zuccheri. Mettere a bagno 1 o 2 cucchiai di semi di fieno greco in un bicchiere d’acqua e lasciare a bagno tutta  la notte. La mattina seguente, bere l’acqua e masticatene i semi a stomaco vuoto. Per le madri che allattano, il fieno greco aiuta a stimolare la produzione di latte materno. Sia i semi e le foglie funzionano come ottimi stimolanti la produzione di latte materno. E’ possibile aggiungere un paio di foglie di fieno greco fresco alle vostre zuppe, stufati o insalate, per sfruttarne i benefici. Il fieno greco ha anche il potere per abbassare il colesterolo. Ha una buona quantità di fibra solubile, che aumenta la viscosità del cibo digerito e inibisce l’assorbimento di colesterolo e degli acidi biliari. Il fieno greco da benefici antiossidanti e cardioprotettivi, che aiutano a migliorare la salute generale del cuore. Funziona come un anticoagulante naturale per prevenire la formazione di coaguli di sangue.