Come usare l’ estintore

A volte basta una piccola disattenzione per appiccare un incendio, una candela accesa, un mozzicone di sigaretta gettato nel cestino senza prima spegnerlo, il fuoco della cucina che malauguratamente arriva ad un panno o peggio al rotolone della carta, o un elettrodomestico che va in corto circuito, sono tutte situazioni verosimili, che è possibile evitare prevenendolo con un pizzico di attenzione in più, ma qualora ormai sia troppo tardi, che vi troviate a  casa o in ufficio è sempre opportuno possedere un estintore da utilizzare al bisogno Molte persone però posseggono l’ estintore ma non sanno utilizzarlo, vediamo insieme pertanto come usare l’ estintore:

di estintori ne esistono di diverso tipo a seconda dell’ utilizzo che si intende farne ad esempio esistono gli estintori a base di polvere polivalente, sotto pressione di azoto ed estintori  ad anidride carbonica liquida sotto pressione. Gli estintori di classe A sono quelli che contengono acqua pressurizzata e si utilizzano per spegnere incendi di capi d’ abbigliamento, stoffa, gomma e legno. Gli estintori appartenenti alla classe B si usano per il fuoco scaturito  da olii, grassi o scaturiti da sovraccarichi energetici o agenti chimici. Ancora più indicati per gli incendi di tipo elettrico sono gli estintori di classe C, i quali contengono anidride carbonica. Gli estintori di classe D sono quelli che contengono polveri e vengono utilizzati per gli incendi alle industrie, abbiamo infine gli estintori di classe K, utili per spegnere gli incendi in cucina e l’ estintore  a secco, che va benissimo per un utilizzo domestico, in quanto può aiutarci a spegnere diversi tipi di incendi. A prescindere dalla classe di appartenenza vi sono delle regole comuni di utilizzo a tutti gli estintori, ovvero bisogna per prima cosa tenersi ad una distanza di almeno 2 metri dal fuoco e bisogna spruzzare tenendo un intervallo di 15 secondi tra una spruzzata e  l’ altra. In particolare romperete il sigillo e tirerete la linguetta dell’ estintore, in questo modo la leva per spruzzare non sarà più bloccata. Quindi con la bombola tenuta in obliquo spingerete la leva per far uscire il liquido. Quando la fiamma sarà finalmente spenta potrete allontanarvi.