come usare l’ olio di patchouli

L’  olio di patchouli, oltre  ad essere profumatissimo è ampiamente utilizzato in cosmesi  ed aromaterapia, è un ottimo alleato per contrastare ansia e depressione. Si tratta di una pianta asiatica  dalla  quale   si ricava l’olio essenziale dal color giallo ambra. I  principali impieghi  che  trova  questo  olio sono legati alla realizzazione  di profumi, speziati e  legnosi.  Molti  sfruttano le  sue  proprietà  rilassanti per calmare il nervosismo e  l’ umore triste. Ma  questo olio è ottimo  anche per la pelle, infatti aiuta  a rigenerare i tessuti, allontana i funghi ed è ottimo in  caso di pelle grassa e presenza di brufoli. Vi  sorprenderete inoltre della  sua  efficacia contro la cellulite. Ma vediamo insieme nello specifico, come usare l’ olio di patchouli:

Questo olio può essere utilizzato in vari modi, a  patto  che  venga  diluito. Gli oli essenziali infatti, se utilizzati puri, possono irritare molto la pelle, possiamo quindi diluirli con altri oli neutri, creme  e gel vari, ma  mai puri. Volendo potreste anche aggiungerne  qualche  goccia, all’  acqua  del  bagno, prima  di immergervi, per respirarne  l’  aroma  rilassante e trarne  al tempo stesso benefici per la pelle. L’ olio è infatti  cicatrizzante, antisettico, anti  cellulite, astringente e vi aiuta  a rigenerare i tessuti. Se preferite i  soli benefici dell’ aromaterapia è consigliabile mettere 3 gocce di olio essenziale di patchouli nel brucia essenze e respirarne  l’ aroma. Un’  altra  alternativa per  sfruttarne  al meglio i principi, sono i massaggi, mescolando più oli, oppure  aggiungendolo ad una crema  idratante. Potreste eseguire dei massaggi  per  drenare i liquidi in eccesso, eseguendo dei movimenti circolari dal basso verso l’alto, affinchè l’ olio venga  assorbito al meglio dalla pelle. Affinchè  siano davvero  efficaci  questi massaggi, andrebbero  eseguiti almeno una volta  al giorno. Se invece  avete la pelle  del  viso  grassa e con tendenza  acneica, potreste  aggiungerne  delle gocce  alla  vostra crema   abituale ed utilizzarla, soprattutto la  sera prima  di coricarvi, quando cioè, la pelle è più ricettiva  ai trattamenti.