Come usare l’ olio di semi di lino

L’olio di semi di lino è un olio ottenuto dalla spremitura di semi di lino essiccati, utilizzato nell’alimentazione come condimento ed integratore per mantenersi in buona salute, soprattutto grazie all’ elevato contenuto di omega 3 e 6, ma anche come prodotto cosmetico, soprattutto per idratare i capelli sfibrati, grazie alle sue proprietà ristrutturanti dovute alla componente grassa ed alla presenza di acido linoleico acido alpha linoleico che aiutano a mantenere il capello forte ed idratato. Infine questo prezioso olio è utilizzato anche in campo pittorico, come legante dei pigmenti colorati. Vediamo quindi nel dettaglio come usare l’ olio di semi di lino:
come accennato potrete usarlo in alimentazione ( assicurandovi che il prodotto sia destinato a questo utilizzo), magari come condimento per le insalate o a filo sul formaggio spalmabile, vedrete che oltre ad insaporire le vostre pietanze, rinforzerà anche il vostro organismo. Se invece avete notato che perdete qualche capello in più ed essi si presentano opachi, secchi, con le doppie punte, l’ olio di semi di lino, da solo o mescolato con altri olii funzionali, potrà rappresentare un valido aiuto per la vostra chioma. Chiaramente per esser davvero d’ aiuto per i vostri capelli dovrete assicurarvi di acquistare un olio purissimo e di buona qualità e privo di additivi chimici e possibilmente ottenuto mediante la spremitura a freddo (la quale consente di conservare praticamente intate le proprietà contenute nei semi di lino) e biologico ( ovvero che vi garantisca che non siano stati utilizzati fertilizzanti e pesticidi, i quali finirebbero inevitabilmente nel prodotto). Poi inumidite i vostri capelli ed applicate l’ olio ( è sconsigliabile applicarlo direttamente sui capelli asciutti), massaggiando su ogni singola ciocca, in particolar modo sulle punte, poi avvolgete la vostra chioma con della pellicola trasparente e lasciate in posa peer un’ oretta prima di lavarvi i capelli come fate di solito.