come usare l’ olmo

L’ olmo, noto anche come olmo rosso o olmo indiano, è un albero noto per la sua corteccia che va dal colore  marrone scuro al marrone-rossiccio. Questa corteccia dell’ albero contiene mucillagine, una sostanza che diventa un gel scivoloso quando viene mescolata con acqua, che ha molte proprietà curative e medicinali. Oltre alla mucillagine, l’ olmo contiene antiossidanti e possiede proprietà anti-infiammatorie. Inoltre, la corteccia interna contiene anche vari nutrienti, come i tannini, calcio, ferro, magnesio, manganese, fosforo, potassio, selenio, zinco, beta-carotene e vitamine B1, B2, B3 e C. Questa corteccia degli alberi può essere facilmente reperita presso il vari negozietti bio e di alimentari, in numerose forme, tra cui tè, striscette, capsule, compresse ed estratto liquido. Se siete curiosi di provarlo allora, vediamo insieme come usare l’ olmo:

essendo un emolliente naturale , l’ olmo aiuta a lenire il rivestimento dello stomaco e dell’intestino. Questo a sua volta riduce l’irritazione allo stomaco, uno dei sintomi più comuni delle malattie infiammatorie croniche intestinali come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e la sindrome dell’intestino irritabile. Aggiungere 1 cucchiaio di polvere di olmo in un bicchiere di acqua calda. Lasciare in infusione per 5 minuti. Bere almeno 1 ora dopo l’assunzione di altri farmaci e comunque  2 o 3 volte al giorno, a seconda delle necessità. L’ olmo lenisce anche il mal di gola.  Il gel lenisce la gola irritata e  riduce anche l’infiammazione e il dolore. Grazie al suo alto contenuto di mucillagini, l’ olmo è un rimedio efficace per la costipazione, esso infatti aiuta a stimolare le terminazioni nervose nel tratto gastrointestinale. Questo è il motivo per cui è così utile per la stipsi. Grazie alle sue proprietà emollienti, l’ olmo è anche utile in caso di emorroidi.