Come usare la lavastoviglie

La lavastoviglie è un’ invenzione  tecnologica rivoluzionaria, che ha fatto la felicità di molti. Poichè la  sua  diffusione   su larga  scala è  avvenuta solo  negli ultimi anni, desta  ancora qualche sospetto, dettati però dalla scarsa conoscenza di questo macchinario, il quale, per funzionare al meglio e svolgere la sua funzione, necessita di alcune regole di base .  Vediamo insieme allora come usare la lavastoviglie :

per prima cosa appena  acquistate la  lavastoviglie, seguite bene le istruzioni, generalmente vi chiederanno  di inserire il sale ( specifico per lavastoviglie)  ed il brillantante. Poi molto probabilmente dovrete fare un ciclo di lavaggio a  vuoto.

Ricordatevi sempre di passare sempre sotto l’ acqua le stoviglie prima  di metterle  in lavastoviglie e di eliminare  i residui di cibo, soprattutto se non intendete lavare subito le  vostre stoviglie. In questo caso,  se sono particolarmente  sporche, per evitare la formazione  di cattivi  odori, potreste attivare la  funzione  di ammollo, poi quando  avrete raggiunto un quantitativo  sufficiente di  stoviglie da  lavare, azionerete il lavaggio tradizionale.
Ricordatevi di fissare tutte le  stoviglie di  plastica. Se non lo fai i getti di acqua possono provocare il capovolgimento delle  stesse che potrebbero cadere sull’ elemento riscaldante e si potrebbero fondere.
Collocate le  vostre pentole, padelle etc…  a testa in giù in modo tale  da permettere  ai getti d’  acqua di pulire a  fondo. Per la  stessa ragione, i piattiu non ddovranno essere rivolti verso lo sportello di chiusura ma  al contrario. Ricordatevi  di  separare sempre l’acciaio inox e l’ argento in quanto i due tipi di metallo  durante il lavaggio potrebbero scatenare una reazione.

Se dopo un tot  di tempo dall’ utilizzo della  vostra lavastoviglie notate che non svolge più egregiamente il proprio lavoro perchè magari vi lascia una patina bianca sui bicchieri o non lava bene, utilizzate l’ apposito prodotto chiamato cura-lavastoviglie.