Come usare la lecitina di soia

Talvolta può essere utile  assumere  degli integratori nel corso della vita in base a delle  esigenze  specifiche  e dietro indicazione del medico.  Esistono però  anche degli integratori naturali, per i quali non vi è bisogno  di prescrizione  medica, ma  si tratta  di prodotti  che  semplicemente sono utili per la nostra  salute. In questo caso  rientra  ad esempio la  lecitina  di  soia, un fosfolipide in grado   di legare fra loro liquidi e grassi creando un’emulsione. Oltre alla  lecitina  di origine vegetale (dalla soia), abbiamo  anche  una  lecitina  di origine  animale, isolata dall’ uovo. L’ utilità  di assumere la lecitina  di soia è  soprattutto legata alla  sua  capacità di  ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e di aumentare le capacità mnemoniche e di concentrazione. Se anche voi intendete assumerla allora, vediamo insieme come usare la lecitina  di soia:

dovrete basarvi sulle  indicazioni scritte sul barattolo, generalmente si tratta di sciogliere un cucchiaio di lecitina in 100 ml di acqua fredda, poi potrete lavorarla con un frullatore ad immersione cercando di incorporare la maggior quantità di aria possibile, in questo modo otterete volume, se invece dovete emulsionare, aggiungete un goccio di olio. Il vantaggio offerto in cucina  dalla lecitina  di  soia è la  possibilità di tramutare qualsiasi liquido  in una schiuma leggera, pensate quindi  a  quanto sia utile in pasticceria. Può essere utilizzata anche come addensante in creme e sughi. La lecitina può essere impiegata per la sostituzione delle uova in alcune preparazion, se ad esempio dovete fare la pasta fresca (un uovo corrisponde a circa  2 cucchiai di lecitina di soia con 2 di olio e 6 di acqua.