Come usare la piastra per capelli

E’ noto che ogni donna vorrebbe i capelli di un’altra! Non a caso infatti chi ha i capelli ricci li vorrebbe lisci, e viceversa, chi li ha biondi li vuole mori e così via.

Questa “insoddisfazione” verso la propria chioma porta spesso a utilizzare strumenti che, se usati in modo scorretto, rischiano di rovinare i capelli.
Tra questi strumenti troviamo al primo posto la piastra, fedele alleata di chi desidera un liscio invidiabile.
Sebbene le piastre moderne siano progettate per evitare il più possibile di danneggiare i capelli, è comunque fondamentale prendere alcune precauzioni per proteggere la nostra chioma.
Vediamo dunque come usare la piastra per capelli correttamente salvaguardando la salute di quest’ultimi.

  • La prima regola è quella di asciugare perfettamente i capelli prima di utilizzare la piastra. Questo per evitare di sottoporli ad un eccessivo sbalzo termico.
  • La piastra deve scorrere sulla ciocca senza soffermarsi troppo su un punto particolare altrimenti si rischia di bruciare i capelli.
  • Per un risultato ottimale è indispensabile lavorare su piccole ciocche, non più larghe di 2 cm.
  • In commercio al giorno d’oggi sono presenti degli spray specifici da spruzzare su ogni singola ciocca in modo da proteggere i capelli dal calore della piastra.
  • E’ consigliabile evitare l’uso di lacche e spume prima del passaggio della piastra.
  • Per chi ha i capelli eccessivamente sottili è consigliabile fare una sola passata a ciocca proprio per evitare di rovinare la capigliatura.
  • La temperatura ideale per impostare la piastra è un massimo di 220° per chi ha i capelli doppi o ricci e 180° massimo 200° per chi invece presenta altri tipi di capelli.
  • Per evitare l’effetto “capelli elettrizzati” è consigliabile utilizzare una piastra agli ioni.
  • Per salvaguardare la salute dei capelli è consigliabile evitare di avvicinare la piastra alla radice.
  • Per un risultato buono e rapido è consigliabile usare un pettine contemporaneamente alla piastra per accompagnare la ciocca e allo stesso tempo dividere i capelli.

Con questi piccoli accorgimenti possiamo limitare al minimo i danni ai capelli e ottenere comunque un buon risultato.