Come uscire dalla depressione

La depressione può essere definita come una  vera e propria malattia, la  quale ahimè può  anche diventare invalidante e recidiva, proprio per questo va  affrontata  quanto prima  e non vanno  assolutamente sottovalutati i rischi e soprattutto i segnali che ne  indicano la presenza. Basti pensare che  solo nel nostro paese circa il 18% della popolazione ne soffre, pertanto è opportuno non sottovalutarla. Cerchiamo inoltre di capire insieme come uscire dalla depressione:

solitamente chi soffre di depressione ha delle gravi ripercussioni sulla vita sociale e lavorativa  e se cerca di nasconderlo e magari di affrontare il problema da  solo, senza chiedere aiuto, potrebbe non venirne mai  a capo. Per questo ed altri motivi è molto importante che soprattutto parenti ed amici  stiano attenti  ai segnali che possono lanciare le persone depresse. la depressione vera e propria, la  si riconosce da un umore nero costante,  perdita di interesse verso qualcosa che prima piaceva,  perdita di peso, insonnia, agitazione oppure fiacca,   si provano grossi sensi di colpa, non ci  si riesce a  concentrare facilmente ed ahimè, molto spesso si pensa  alla morte ed al  suicidio, spesso intesi come via di fuga dalla propria condizione. Ecco allora che diventa di fondamentale importanza monitorare queste persone in quanto potrebbero compiere anche una sciocchezza.

E’ di fondamentale importanza affrontare il problema con serietà, attuando  un percorso psicologico  adeguato. Diffidate da medici poco esperti o persone di dubbia serietà, è sempre buona  norma recarsi direttamente all’ ASL  a chiedere aiuto. Non sarà facile  ma insistete affinchè vi riappropriate della vostra vita.