come utilizzare il carbone vegetale

Il carbone vegetale, noto anche come il carbone attivo è stato utilizzato per anni per limitare i danni da esposizione chimica o per filtrare l’acqua. Non si tratta di un prodotto naturale, a  differenza del l carbone che  si utilizza per il barbecue. È stato creato per usi medicinali e soprattutto per la sua capacità di filtrare. Oggi ci sono molte varietà di carbone attivo disponibili sul mercato, ma quelli a base di gusci di cocco, legno o altre fonti naturali sono i migliori da utilizzarsi per usi sanitari, soprattutto quando si assumono internamente. Ad ogni modo possiamo trovare diversi benefici dal suo utilizzo, vediamo insieme allora come utilizzare il carbone vegetale:

i pori della pelle ostruiti sono una delle cause principali dell’ acne. Grazie alla proprietà di assorbire  del carbone attivo, possiamo espellere le impurità e le tossine dai pori della pelle. Questo a sua volta riduce i casi di acne, di  brufoli e di imperfezioni della pelle. In particolare si procede mescolando 1 compressa di carbone attivo con 2 cucchiaini di gel di aloe vera e la si applica sul viso, insistendo dove ci sono le imperfezioni. Lasciare asciugare all’aria e poi  risciacquare completamente con acqua tiepida. Se necessario, ripetere dopo un paio di giorni. Il carbone attivo è altamente benefico per combattere le macchie indesiderate e la placca sui denti, esso infatti può assorbire con successo la placca e altre sostanze che creano le  macchie. Inoltre, migliora l’equilibrio del pH all’ interno della bocca. Il carbone attivo può anche prevenire la carie, le malattie gengivali e l’ alito cattivo. Bagnate lo spazzolino da denti e immergerlo nel carbone attivo in polvere e poi lavarsi i denti  normalmente. Fate questo una o due volte alla settimana per avere denti bianchi. Il carbone attivo è efficace anche per alleviare il disagio delle punture di insetto, esso aiuta infatti a rimuovere le sostanze tossiche dal corpo. Inumidire la polvere di carbone attivo con dell’ olio ed applicare sulla zona interessata. Coprire l’area con un pezzo di stoffa. Riapplicare ogni 2 ore. Infine, ricordiamo il suo utilizzo più diffuso, ovvero quello di alleviare il gonfiore di stomaco, il carbone attivo infatti può anche assorbire gli acidi e i gas che si accumulano nel vostro intestino. Questo a sua volta fornisce sollievo da indigestione , reflusso acido e uno stomaco gonfio.