come utilizzare l’ ibisco

L’ibisco è una bella pianta che si utilizza generalmente a  scopo ornamentale. Questa pianta fiorisce principalmente nelle regioni tropicali e calde, ma può anche essere coltivata stagionalmente in altre aree dove il clima è caldo. I fiori di ibisco freschi e secchi sono commestibili e comunemente usati per fare infusi alle erbe. Il fiore contiene vitamine C e A, zinco e diversi minerali. Inoltre contiene 15-30% di acidi organici, tra cui acido citrico, acido malico e acido tartarico. Inoltre contiene polisaccaridi e flavonoidi. Oltre agli usi decorativi e dietetici, ci sono molti usi medicinali di foglie e fiori di ibisco. In Ayurveda e nella medicina cinese, sono stati utilizzati per il trattamento di diversi disturbi e condizioni per secoli. Il modo migliore per trarre i benefici per la salute da questa erba è quello di preparare l’ infuso di ibisco. Vediamo insieme allora come utilizzare l’ ibisco:

aggiungere 2 o 3 cucchiaini di petali di ibisco secco in 2 tazze d’acqua. Portate a bollore, lasciandolo cuocere per 5 minuti. Se volete dolcificarlo, aggiungete del miele  e bevete questo infuso ogni giorno.  L’ ibisco riduce i livelli di colesterolo “cattivo”  ed è particolarmente utile per le persone con diabete di tipo 2. Questo fiore  mostra attività anti-arteriosclerosi e contiene composti antiossidanti che aiutano a prevenire l’ossidazione del LDL. Regola anche la pressione sanguigna, essendo infatti diuretico in natura, aumenta anche la minzione che aiuta a ridurre la pressione sanguigna. Inoltre, questa pianta aumenta il metabolismo e aiuta con una perdita di peso sana e graduale. L’ ‘ibisco è anche vantaggioso per la salute del fegato. Le sue proprietà antiossidanti aiutano a prevenire danni al fegato neutralizzando i radicali liberi presenti nei tessuti e nelle cellule del corpo. I fiori di questa pianta aiutano anche a combattere la perdita dei capelli, essendo ricchi di vitamine A e C e aminoacidi. Inoltre cura la forfora  ed evita la formazione delle doppie punte.