Come utilizzare la verbena

La verbena  è un pianta officinale amata per la sua azione antistress, le proprietà digestive e la  sua capacità di  proteggere la pelle ed i muscoli. Questa pianta cresce in  Europa, Asia occidentale e in Nord America. Tutti sappiamo che è possibile trarre dei benefici per la salute dalle piante ed in particolare dalla verbena possiamo trovare un valido alleato con lo stress della vita quotidiana. La verbena inoltre, sotto forma di infuso, può aiutarci a disinfettare il cavo orale ed il  naso in caso  di raffreddore o herpes. Questa pianta aiuta la pelle, soprattutto per quanto riguarda i processi di cicatrizzazione, quindi è perfetta in caso  di cicatrici post-acne, ma non solo, essa aiuta in caso di reumatismi, dolori cervicali e  infiammazioni muscolari. La verbena è molto apprezzata anche come ottimo  digestivo e per favorire il transito intestinale. Viste le  sue proprietà antinfiammatorie, essa aiuta  ad abbassare la febbre, inoltre protegge il fegato, è un potente antimicrobico  e favorisce la produzione del latte materno.Se anche voi allora intendete sfruttare le innumerevoli proprietà  di questa pianta amica della salute, vediamo insieme come utilizzare la verbena:

la verbena può essere utilizzata sia esternamente che internamente, a seconda dei vantaggi che intendiamo ottenere. Possiamo ad esempio assumerla come  tisana, decotto o infuso, o ancora, sotto forma  di  gocce di estratti concentrati e oli. Possiamo poi utilizzarla con un diffusore, per diffonderne l’ aroma negli ambienti. Sono tante le creme  che possiamo trovare in commercio, per trattare zone con irritazioni, escoriazioni, ferite o infiammazioni. L’olio essenziale di verbena poi, particolarmente concentrato,  può essere spalmato sulla pelle prima di effettuare un massaggio, magari in prossimità di articolazioni o  fasce muscolari doloranti.