Come verniciare i termosifoni in ghisa

I termosifoni che servono per riscaldare le nostre abitazioni, negozi, uffici ecc.. nelle fredde giornate invernali, nella maggior parte dei casi sono realizzati in ghisa, un materiale, o meglio una lega, costituita ferro e carbonio, che risulta essere più fragile, ma al tempo stesso meno predisposto alle abrasioni. Se il vostro termosifone è piuttosto vecchio, magari con la vernice ormai rovinata, o semplicemente è verniciato di un colore che non si intona  bene con il resto dei colori del vostro appartamento, forse è arrivato il momento di ridipingerlo, vediamo allora come verniciare i termosifoni in ghisa:

per prima cosa dovrete svuotare completamente i vostri termosifoni per evitare che mentre verniciati vi siano delle perdite, solo dopo potrete staccarlo dal muro e cominciare a  carteggiarlo con della carta vetrata dalla grana spessa, su tutta la superficie, insistendo soprattutto nelle zone interessate da eventuali macchie e/o abrasioni, eliminando ogni traccia della vecchia vernice. Eliminate eventuali tracce di ruggine che possano essersi formate nel tempo, aiutandovi con una spazzola rigida apposita. A questo punto dovrete pulire in maniera accurata il vostro termosifone ed in questa fase vi saranno molto utili o una soluzione di acqua ed ammoniaca,  da utilizzare con una spugnetta, oppure se ne siete in possesso, con una vaporiera, quando poi il termosifone sarà asciutto passateci una mano di antiruggine, insistendo soprattutto nei punti dove aveva attecchito di più e lasciate asciugare come suggerito nelle istruzioni del prodotto. Quando il prodotto sarà perfettamente asciutto potrete passare alla verniciatura vera e propria, preferendo dei colori acrilici, che potrete stendere o alla maniera classica, ovvero con il pennello, cercando di essere il più precisi possibili, seguendo sempre lo stesso verso, oppure utilizzando un più moderno spruzzatore, tenendolo sempre alla stessa distanza e coprendo ogni punto, anche quelli più nascosti. Quando la vernice sarà asciutta, potrete istallare nuovamente il vostro termosifone, ma non azionatelo subito in quanto il calore potrebbe rovinare il lavoro appena eseguio.